to top

Vestiti da donna: cosa aspettarsi per la primavera/estate del 2018


Vestiti da donna: dalle sfilate parigine alle tendenze per la primavera/estate 2018: ecco cosa andrà di moda e a cosa dobbiamo ispirarci.

 

Si è conclusa ieri la settimana della moda capitolina: chiusa Altaroma si guarda a Parigi, dove già si respira profumo d’alta moda.

Anche questo 2018, dunque, si apre con un carosello di sfilate e tendenze che ritroveremo da qui alla fine dell’anno: colori, linee, capi e accessori che ci accompagneranno durante le varie stagioni e che indosseremo mixando con i capi che già sono presenti nel nostro armadio.

D’altronde fa parte della vita di noi donne, soprattutto di coloro che amano seguire la moda, saper stare sempre sul pezzo, mettere da parte i vecchi trend, oramai antiquati, e aprirsi a nuove esperienze fatte di look innovativi, ricercati, casual o eleganti, totalmente nuovi o semplicemente resi diversi dall’arrivo dei nuovi trend.

Il bello sta nel saper mixare il tutto cercando di creare outfit belli e originali.

Difficile? Assolutamente no, anche perchè le tendenze sono così numerose e versatili che si possono adattare al gusto di ogni donna, sia di quelle che amano vestire al top dell’eleganza, sia di coloro che preferiscono qualcosa di più semplice.

Giusto per dare un’anticipazione di ciò che leggerete proseguendo con l’articolo, il 2018 sarà all’insegna di tessuti preziosi come il raso e di decorazioni illuminate da cascate di paillettes.

Cosa dobbiamo aspettarci dunque, in termini di abbigliamento femminile, da questa primavera/estate 2018?

Primavera/estate 2018: lo spunto viene dalle sfilate parigine

Parigi è da sempre uno dei principali fari nel settore della moda ed è quindi normale seguire con grande interesse le sue sfilate inaugurali.

Anche questo 2018 sposa le tendenze provenienti dalle passerelle della romanticissima capitale francese, soprattutto da quelle dell’Haute Couture, che proprio in questi giorni sta andando in scena.

È un autentico viaggio nella meraviglia dell’alta moda: impossibile resistere alle nuove creazioni di firme pregiate come Christian Dior, dove Maria Grazia Chiuri ha portato in passerella un sorrealismo delicato e ricercato.

Impossibile non rimanere incantati dalle romantiche creazioni di Karl Lagerfeld per Chanel, in un trionfo di fiori e colore rosa, o dalle ispirazioni esotiche di Proenza Schouler o dall’Art Decò degli abiti di Elie Saab, fino ad arrivare ai meravigliosi abiti nuvola di Armani Privè.

Al centro dell’evento, l’ispirazione dell’artista novecentesca Leonor Fini: una donna che ha ispirato il trait d’union di tutti i capi presentati durante l’evento, ovvero una spiccata femminilità trasmessa però da capi dai tessuti maschili. Un’altra colonna portante delle sfilate dell’Haute Couture è stata l’austerità dei modelli presentati, privi di svolazzi ma anche di cliché. Infine, le passerelle hanno visto protagonista anche un accessorio senza tempo come la calza a rete.

Come scegliere gli abiti per la prossima stagione?

È arrivato quindi il momento di scegliere cosa indosseremo in primavera: per prima cosa, dovremo informarci sulle principali tendenze proposte dai maggiori brand di moda, così da essere sempre aggiornate.

Ecco che un ottimo modo per avere una panoramica dei vestiti da donna più esclusivi è visitare i più noti e-commerce di moda come ad esempio yoox.com. In questo modo ognuna di noi potrà scoprire cosa ci offre la prossima stagione.

Per quanto riguarda gli stili, saranno i cristalli e le paillettes a dare il maggiore contributo a giacche, abiti e pantaloni: insieme a tessuti sintetici e brillanti come il lurex, che solo di recente sono entrati nella cerchia dell’alta moda.

Per i materiali, invece, non potremmo fare a meno di nominare il raso (o satin), grande protagonista del cosiddetto “sleek dress”: anche il trend del lingerie-oriented si affiderà al raso per illuminare la bellezza femminile, valorizzando le curve e le silhouette di chi sceglierà questa moda.

E i capi cult?

Indubbiamente ritroveremo tanto denim, stampe floreali, blazer con spalle importanti e abitini chic, in total white o in delicati colori pastello, dove non manca un inaspettato tocco silver.

E poi colori brillanti come il giallo, l’aragosta e il verde acqua, ma anche gli immancabili bianco, nero e nude, senza dimenticare stampe floreali, a righe e a quadri, un tocco di animalier e tanto sfumato.

 

 

 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: