Nel 1964 il noto marchio di pneumatici Pirelli incaricò il fotografo Robert Freeman, già ritrattista dei Beatles, di realizzare un calendario: fu così che nacque il celebre Calendario Pirelli. Il progetto, del tutto privo di fini commerciali, fu portato avanti fino al 1974 quando la distribuzione del calendario fu interrotta a causa della crisi petrolifera e della conseguente recessione economica mondiale. La sua realizzazione riprese esattamente 10 anni più tardi e non si è più fermata. Famoso per la sua tiratura limitata (infatti non è venduto, bensì regalato soltanto ad un numero limitato di importanti clienti di Pirelli e di VIP) il Calendario Pirelli è noto anche per le sue immagini di grande fascino, spesso di nudi artistici, realizzati dai più celebri fotografi internazionali, da Terence Donovan (1963) a Brian Duffy (1965), Sarah Moon (1972), Bert Stern (1986), Herb Ritts (1994), Richard Avedon (1995), Mario Testino (2001), Patrick Demarchelier (2005), Terry Richardson (2010), Karl Lagerfeld (2011) e Steve Mc Curry (2013). Nel corso degli anni sono state immortalate in questo calendario alcune tra le più famose top model internazionali, così come attrici, attori e cantanti, da Monica Bellucci a Kate Moss.

A giugno scorso Peter Lindbergh e Patrick Demarchelier hanno allestito un super set celebrativo, per fotografare le top più famose della storia recente di The Cal: Alessandra Ambrosio, Isabeli Fontana, Miranda Kerr e altre.

E per festeggiare i 50 anni del celebre Calendario è stato organizzato un Gala dinner svoltosi all’Hangar Bicocca di Milano a cui hanno partecipato moltissime celebrità del mondo della moda, della fotografia e dello spettacolo, ma anche giornalisti e collezionisti di tutto il mondo. Il 23 e il 24 novembre, nello stesso luogo, saranno in mostra oltre 160 scatti degli oltre 30 fotografi che in questi 50 anni hanno firmato e interpretato il mitico Cal.

Alcune delle celebrities presenti al Gala

Da sinistra: Karolina Kurkova insieme a Lapo Elkann e Franca Sozzani; Steve McCurry e Kevin Spacey.

Immagine

Da sinistra: Alek Wek, Bianca Balti e Carmen Kass.

Immagine

Da sinistra: Elisa Sednaoui, Eva Herzigova e Fernanda Tavares.

Immagine

Da sinistra: Janeil Williams con Hofit Golan; Summer Rayne Oakes e Margareth Madè.

Immagine

La vera sorpresa però è che, al posto di un Calendario 2014, Pirelli distribuirà quello del 1986 realizzato da Helmut Newton e finora mai proposto interamente (12 foto b/w e 29 immagini di backstage, realizzato tra il Chianti e Montecarlo nel 1985), finora custodito nell’Archivio Storico della società.

The Cal Pirelli 1986 by Helmut Newton

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Sicuramente diverse rispetto alle foto alle quali ci siamo abituati nelle edizioni più recenti del celebre Calendario, ma proprio per questo sorprendenti e ricche di fascino.


Rispondi