Cari amici, archiviata la pratica Natale+Capodanno, e in attesa dell’arrivo della Befana (lo so che la state aspettando esattamente come me, viva le calze piene di dolciumi!!! 😀 ) ci aspetta un nuovo tour de force e questa volta di quelli seri. Parliamo di SALDI! Ovvero quel periodo dell’anno che attendiamo con trepidazione per dare libero sfogo alle nostre manie “shoppingherecce” senza troppi sensi di colpa e senza dilapidare un patrimonio. E il discorso vale tanto per le femminucce quanto per i maschietti che non sono da meno di noi a darsi alla pazza gioia quando iniziano a vedere percentuali di sconto qua e là nelle vetrine.

Ma andiamo al dunque: quest’anno i saldi sarebbero dovuti iniziare di regola il 5 Gennaio, tuttavia molte associazioni di categoria delle varie regioni italiane hanno chiesto – e ottenuto – l’apertura anticipata della sessione di saldi. Così, a partire da domani, un pò in tutte le regioni finalmente vedremo esposti cartellini scontati. Eccovi un report dettagliato con tutte le date, regione per regione:

Abruzzo: 3 gennaio – 5 marzo
Basilicata: 2 gennaio – 2 marzo
Calabria: 3 gennaio – 5 marzo
Campania: 2 gennaio – 31 marzo
Emilia Romagna: 3 gennaio – 5 marzo
Friuli Venezia Giulia: 3 gennaio – 31 marzo
Lazio: 3 gennaio – 15 febbraio
Liguria: 3 gennaio – 18 febbraio
Lombardia: 3 gennaio – 3 marzo
Marche: 3 gennaio – 1 marzo
Molise: 3 gennaio – 5 marzo
Piemonte: 3 gennaio – 28 febbraio
Puglia: 3 gennaio – 28 febbraio
Sardegna: 3 gennaio – 5 marzo
Sicilia: 3 gennaio – 15 marzo
Toscana: 3 gennaio – 5 marzo
Umbria: 3 gennaio – 5 marzo
Valle d’Aosta: 3 gennaio – 31 marzo
Veneto: 3 gennaio – 28 febbraio

Detto questo, come ben sapete c’è un altro punto fondamentale da affrontare: ok iniziano i saldi, ma COSA COMPRARE? Eh già perché durante i saldi non è tutto oro quello che luccica e senza un’adeguata guida a quelli che sono i capi must-have su cui puntare, si rischia di tornare a casa piene di acquisti poco azzeccati che resteranno inevitabilmente a fare la muffa nell’armadio. E invece noi non vogliamo questo ovviamente! Eccovi quindi qualche suggerimento sugli acquisti da non mancare assolutamente perché andranno alla grande fino a questa primavera (e alcuni anche oltre).

Partiamo!

CULT #1: Il capospalla over

Che sia un cappottino dal taglio maschile, un’ eco-pelliccia o una maximantella poco importa: ai saldi puntate dritte su un capospalla del genere e non sbaglierete. Comodo, versatile e caldo, il capospalla over vi accompagnerà fino alle giornate più tiepide.

cappotti bottega veneta ugo agnone e isabel marant

pelliccia emilio pucci

mantelle elie sabb ed etro

CULT#2: La midi skirt

Già vista durante la scorsa estate, quest’anno la midi continuerà ad imperversare con il suo fascino chic senza tempo. Per sentirvi delle vere ladies, non potrà mancare nel vostro armadio!

midi

midi2

CULT #3: Qualcosa anni’70

Grande ritorno della moda anni ’70 come visto sulle scorse passerelle. Cià significa che nel vostro armadio non dovranno mancare almeno un paio di jeans a zampa d’elefante (i cosìdetti flare), camicette leggere dalla stampa floreale, gonnellone hippie, qualcosa con le frange e stampe a gogò. A voi la scelta.

anni 70 1

emilio pucci

milano-fashion-week-collezione-moda-Just-Cavalli-primavera-estate-2015

CULT #4: Eco-pelle a gogò

Dal classico chiodo alla mini, l’ecopelle spopolerà ancora per un pò, per la gioia di chi, come me, ama lo stile rock-chic. Colori must? Nero ovviamente, che domande!

pelle1

leggings calzedonia

patrizia pepe

CULT #5: L’abito a sottoveste

Romantico, femminile, decisamente versatile, da indossare con calze, maximaglia, stivali e quello che volete, purchè non manchi nel vostro guardaroba.

sottoveste 2

sottoveste1

CULT #6: Il Maxi Maglione/Cardigan

Ovviamente, sennò la sottoveste con che la mettete? Il maxi maglione, in puro stile grunge o anche in versione romantica e chic, comprende anche il maxi cardigan di lana, anche questo jolly utilissimo fino a primavera.

maxi1

scee by twin set

CULT #7: Il fedora

Parente stretto del borsalino, questo cappello dona un pò a tutte e impazzerà fino all’estate, dando a qualsiasi outfit un allure boho-chic.

camicia-e-fedora

2015-Winter-Spring-Fashion-New-4-Colors-Vintage-Women-Ladies-Floppy-Wide-Brim-Flannel-Felt-Fedora

hat4_www.kepfeltoltes.hu_

CULT #8: la gonna di tulle

Per la gioia delle fashioniste dure e pure, ma dal cuore tenero. Romantica, ma anche un pò rock a seconda degli accostamenti, la vaporosa gonna in tulle, già vista questo autunno, rimane uno dei pezzi forti di inizio 2015. Quindi se amate il genere, ora o mai più 😉

gonna tulle

gonna tulle2

tulle1

CULT #9: sandali alla schiava e stivali hippie

I primi sicuramente ancora non li troverete, meno che mai in saldo, ma sappiate che gli ultraflat allacciati fino al ginocchio saranno il pezzo cult in tema di calzature per la prossima estate. Nel frattempo, se volete puntare su qualcosa di più mettibile nell’immediato, andate sul sicuro con lo stivale (anche a tronchetto) hippie, con frange, stampato o anche a righe, in camoscio, pelle o suede. E non sbaglierete.

3

chanel5-p-50013

etro

gucci

CULT #10 – i COLORI 2015: Infine un’ occhiata ai colori che domineranno la prossima primavera. Seguendo le dritte di Pantone, autorità del settore, eccovi le tonalità su cui puntare per i vostri acquisti, oltre al nero che rimane un evergreen: il Marsala ovviamente, colore dell’anno; il “Toasted Almond” (=mandorla tostata), un marroncino rosato, delicato e senza tempo, dall’aria romantica e chic; il “Glacier Gray” (=grigio ghiaccio), un grigio argenteo facilmente abbinabile; l’Acquamarine”, un azzurro carta da zucchero, fresco e rilassante. Resistono bene anche le fantasie: dal floreale all’etnico, passando per le righe e le fantasie optical, la stravaganza rimarrà un aspetto molto apprezzato anche nella moda del 2015.

marsala

pantone-color-report-spring-20151

A me non rimane che augurarvi buono shopping! 🙂

To translate the post, click your flag:

Un semplice click qui —>FACEBOOK per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità del blog!


24 thoughts on “SALDI 2015: tutte le date + i 10 cult da comprare [guida completa]

  1. Vorrei poter comprare tutto!! Pero sto provando a essere più ragionevole e comprare meno cose di qui non ho bisogno haha (vediamo quanto durerà!)
    Non vedo l’ora di vedere le cose belle che ti comprerai 🙂

    xxx
    Camilla
    http://avenuecamilla.com

    1. Dai Cami, sono sicura che riuscirai a ottimizzare le sue sessioni di shopping 😉 Io ancora non compro nulla, tra una cosa e l’altra ho fatto solo un giretto ma ancora non ho trovato nulla che valga la pena 🙂 Baci!

    1. Mmmh bella domanda! In realtà non so di preciso, di solito vado un pò all’avventura e se trovo qualcosa che mi piace lo compro. Per esperienza so che quando mi metto in testa di comprare qualcosa poi alla fine non lo trovo mai! 🙁 Però anche io spero in una bella mantella 😉 Ci terremo aggiornate allora! 🙂

    1. Ma che ti dico amica mia…hai ragione! Io stessa cosa: un giro ho fatto e ho trovato poco e nulla 🙁 Penso abbiano nascosto tutto, non mi so dare altra spiegazione. Manco i panettoni al super trovo più, pensa. Ma che succede quest’anno?!?!!?

      1. Ma che ne so veramente, la delusione totale. Dicono la crisi, ma sono anche dei ladri e dei falsi, la roba seria la nascondono, lasciano fuori solo le taglie che neanche mia nipote di 12 anni (la XS ma dai…!), ed e’ sempre la sagra del revival, ma dell’anno sbagliato!!! Meglio perche risparmio pero dai che tristezza… E si, anche a me e’ capitato col pandoro: si facevano piu affari prima delle feste!

        1. Mi hanno lasciata orfana del panettone. Sono riuscita a mangiarne solo tre prima di natale e poi basta più…spariti, volatilizzati. Non si fa così! 🙁 Mi sono data al panforte, ti dico tutto! Comunque io con i saldi ci provo, ma è raro che trovi qualcosa…Ma non si sa mai, ogni tanto una botta di fortuna arriva 😉

          1. Guarda anche a casa mia l’abbiamo aperto prima di natale per colazione (per mio papa’ che ne va ghiotto) poi durante le feste niente, non si capisce perche’. Quella santa di mia zia ce ne ha portato uno (invece della solita pianta da appartamento, che dio la benedica), di pasticceria, farina integrale e gocce al cioccolato coperto di crosticina di nocciole e… Niente, me lo sono sbranato. Ma io sono l’unica che mangia il pandoro e ogni anno niente, neanche per caso mi tocca mangiarlo 🙁 destino crudele

          2. La prossima volta dai pure alla zia l’indirizzo di casa mia, lo gradirei anche io un panettone così! 😀

          3. Non puoi capire come era buono! Ma so dove l’ha comprato… Adesso vendo un rene e per il prossimo natale me lo vado a comprare. Anzi due uno anhe per te!

Rispondi