to top

Premio Margutta – La Via delle Arti 2017: la XII edizione ai Mercati di Traiano


Torna a Roma il prestigioso Premio Margutta – La Via delle Arti 2017

 

Torna anche quest’anno uno degli appuntamenti più attesi della scena capitolina: il Premio Margutta – La Via delle Arti che, dopo aver premiato lo scorso anno numerose personalità, torna con l’edizione 2017 a premiare le eccellenze del mondo dell’arte e della cultura.

Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” infatti è uno dei più prestigiosi appuntamenti culturali a livello nazionale: la manifestazione, che si avvale degli autorevoli Patrocini di Roma Capitale – Assessorato allo Sviluppo Economico Turismo e Lavoro, della Regione Lazio e dell’Associazione Internazionale di Via Margutta, anche quest’anno si separerà idealmente dalla magica atmosfera della mitica “Via” per approdare il 6 giugno in una nuova e prestigiosa sede istituzionale della capitale, ovvero il complesso archeologico dei Mercati di Traiano, un esteso insieme di edifici di epoca romana situato sulle pendici del colle del Quirinale, che dal 2007 ospita il “Museo dei Fori Imperiali“.

Mercati di Traiano

L’iniziativa, ideata dall’art director Antonio Falanga e prodotta dallaTogether eventi comunicazione”, è organizzata in stretta sinergia con la “P&G Events” di Grazia Marino e vanta anche una forte vocazione sociale grazie alla collaborazione instaurata da alcune edizioni con ActionAid, organizzazione impegnata nella lotta contro la povertà e l’esclusione.

Antonio Falanga

L’evento, che sarà condotto dalla giornalista Cinzia Malvini, ancora una volta celebrerà uno dei luoghi più famosi della città eterna: “Via Margutta”, dichiarata un museo d’arte a cielo aperto e definita unanimemente una tra le vie dell’arte e della creatività più celebri al mondo.

Via Margutta

Anche nell’edizione 2017 saranno premiate personalità autorevoli e prestigiose: a loro verrà conferita la famosa scultura del “Premio Margutta – La Via delle Arti”  che prende ispirazione dalla celebre “Fontana degli Artisti” del 1927, opera dell’architetto Pietro Lombardi, e che quest’anno è stata realizzata dal famoso orafo Gerardo Sacco. I materiali utilizzati per la creazione sono il bronzo placcato in oro 24Kt e il travertino per ricordare la fontanella rionale;  sotto la sagoma del premio sono state aggiunte due maschere della tragedia Greca scolpite a mano e lavorate con la tecnica della fusione a cera persa in bronzo argentato a 1000/000, in tiratura limitata di 12 pezzi.

Il “Premio Margutta – La Via delle Arti” Anno 2017 andrà:

per la Sezione Arte alla DOMVS Bulgari, un vero e proprio piccolo museo situato al primo piano del negozio storico di Bulgari in Via Condotti 10 nel quale è possibile ammirare solo su appuntamento le creazioni di alta gioielleria della Collezione Heritage realizzate dalla Maison nel corso di oltre 130 anni, documenti d’archivio e bozzetti d’epoca;

Domvs Bulgari

per la Sezione Giornalismo alla Dott.ssa Ida Colucci, direttrice del telegiornale della seconda rete Rai;

per la Sezione Cinema il premio andrà a due fra i principali protagonisti del Cinema Italiano: Carolina Crescentini e Alessio Boni;

il premio per la Sezione Teatro andrà ad una delle figure artistiche più poliedriche del panorama nazionale: Elena Sofia Ricci

il premio per la Sezione Televisione verrà conferito a Tiberio Timperi, volto tra i più noti di casa Rai;

sempre in casa Rai il premio per la Press/News sarà conferito al giornalista del TG1 Alessio Zucchini;

per la Sezione Fiction il premio va al giovane e affascinante attore Flavio Parenti;

per la Sezione Editoria ritirerà il premio il Direttore Editoriale del Il Giornale OFF Edoardo Sylos Labini;

il premio per la Sezione Musica andrà ad uno dei talenti più versatili della canzone italiana Noemi;

per la Sezione Moda il premio viene conferito a CANGIARI, in dialetto calabrese “Cambiare”, il primo marchio di Moda Etica di fascia alta italiano, nato nel 2009 da GOEL Gruppo Cooperativo, la sua produzione si distingue per i capi rifiniti sartorialmente con esclusivi tessuti biologici realizzati a telaio a mano.

Cangiari

L’iniziativa mira a valorizzare anche le eccellenze produttive che animano e operano in Via Margutta e per questo sarà premiata Tina Vannini creatrice insieme al marito Claudio del progetto Il Margutta vegetarian food&art, conosciuto a livello internazionale sia come l’eccellenza italiana della cucina vegetariana e vegana, sia per essere una delle gallerie d’arte contemporanea più attive del panorama romano.

Margutta vegetarian food & art

La Kermesse, oltre a celebrare con il prestigioso “Premio Margutta – La Via delle Arti” i principali protagonisti del mondo della cultura e dell’arte del nostro bel Paese, è ritenuta da sempre una prestigiosa “vetrina” ideata per promuovere le principali realtà imprenditoriali nazionali, alle quali durante l’evento verrà conferito il Premio “Italian Style”.

Tre i conferimenti per l’Edizione 2017:

il primo a “Margutta Home” uno showroom al centro di via Margutta interamente virtuale, dove la passione per l’arredamento si sposa con quella per la tecnologia. Margutta home ripropone in chiave hi-tech ed in maniera altamente innovativa gli allestimenti  degli storici Marseglia Home e Marseglia Center, due realtà con una superficie complessiva di oltre 10.000 mq situati al confine tra Lazio, Campania e Molise. Un luogo originale che rappresenta uno dei primi esempi di showroom digitali realizzati in Italia;

Margutta Home

il secondo premio sarà assegnato ad Antonella Frontani, giornalista e scrittrice, Vicepresidente di Film Commission Torino Piemonte, che ha lavorato alla creazione di un progetto gratuito di educazione cinematografica per le scuole, gestito dalle eccellenze della cinematografia piemontese;

ultimo conferimento a Gino Tozzi, Senior Private Banker e membro del Comitato Wealth Management di FinecoBank, tra i più affermati professionisti del mondo della consulenza.

 


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: