to top

Paris Fashion Week: 4 cult visti in passerella + special shoes


Ancora riecheggia nell’aria l’affascinante atmosfera della Milano Fashion Week che ecco la moda voltare pagina e volare a Parigi per un’altra delle settimane della moda più attese: la Paris Fashion Week. E mentre noi siamo qui a scrivere al pc delle meraviglie viste sfilare su alcune delle passerelle più ambite, ecco spuntare i primi pezzi clou che sicuramente la prossima primavera ritroveremo in tutte le vetrine chic.

Vediamo insieme quali sono questi pezzi forti lanciati sulle passerelle nei primi 2 giorni (e mezzo) di sfilate.

LE STAMPE DI DRIES VAN NOTEN

Dries Van Noten ha fatto sfilare la sua collezione in un grande spazio industriale e con l’accompagnamento musicale dal vivo del Balanescu Quartet. La collezione è composita e semplice ma ricca di colore e, soprattutto, di interessanti stampe, con texture a contrasto e tocchi retro. C’è il tulle abbinato al tweed, il denim allo chiffon, ma c’è anche la seta e la lana.  I blazer sono oversize e maschili e si alternano ad abiti stile anni ’30 con volants e ruches, i pantaloni sono ampi e a vita alta, le gonne arricciate e gli spolverini morbidi, mentre le paillettes sottolineano il tutto con un bellissimo mix di patterns in colori come fucsia, giallo e rosa, ma anche viola, blu e al verde.

dries van noten

I VOLUMI DI MAISON MARGIELA

Il geniale John Galliano, passato a Maison Margiela dopo la celebre cacciata da Dior, si dà all’eleganza anni ’50 e al Giappone, conditi con il suo consueto sense-of-humour. In questa collezione lo stilista visionario utilizza materiali inaspettati come la gommapiuma, il neoprene e il nylon, dando così vita così a volumi couture decisamente interessanti. Non mancano però tessuti più delicati come organza e cloquè. Bellissime poi le decorazioni  e le cinture obi che stringono bustier dalla costruzione imperfetta. Per rafforzare il tutto Galliano ha scelto di dare un twist attraverso acconciature rockabilly e tacchi a spillo, pantaloni palazzo e top annodati con fiocchi, mentre i colori spaziano dal classico bianco e nero al viola e verde.

maison margiela

IL SURREALISMO DI ROCHAS

Di sicuro non potremo farne a meno: i cappottini proposti da Alessandro Dell’Acqua realizzati per la collezione Rochas si ispirano nientemeno che a Gala, musa del pittore surrealista Salvador Dalí. La collezione però è varia e spazia dallo sportswear alla femminilità più estrema, con decorazioni preziose ed essenzialità: le silhouette sono allungate, i tailleurs sono realizzati in vernice e composti da gonna midi e giacche boxy, gli abiti sono in tulle e arricchiti di volants, ma sono le stampe floreali degli spolverini pennellati d’argento a colpire nel segno. Anche i tessuti e le texture sono elaborate e accostate in modo particolare con ricami onirici e surreali: domina su tutto il pizzo e l’organza, ma anche il tulle la duchesse. Le linee invece sono essenziali, arricchite anche da sovrapposizioni e trasparenze leggere e quasi tridimensionali, mentre i colori spaziano dal nero, al rosa, passando per il verde e l’avorio con tocchi d’argento.

Rochas

I DRAPPEGGI DI VIONNET

Si vede tutta la mano preziosa di Hussein Chalayan nella collezione Vionnet: lo stilista propone alla Paris Fashion Week splendidi abiti lunghi e fluidi, tagliati di sbieco come da tradizione della maison e realizzati in colori delicati come avorio, lavanda, eau de nil, nudo e cipria anche se non mancano tocchi di nero. Splendide le onnipresenti plissettature, gli intarsi e, soprattutto, i drappeggi, tipicamente d’ispirazione greca. Le silhouette sono affusolate e con giochi di plissé e pieghe dunque, le tuniche asimmetriche, ma portate in modo innovativo con pantaloni morbidi, mentre gli abiti a colonna sono realizzati in maglia metallica, anche se non manca la leggerezza delle cappe di tulle.

Vionnet

Non da meno anche le calzature viste in passerella. Eccovi quelle da tenere d’occhio perchè sicuramente ce le ritroveremo ai piedi la prossima primavera.

Alexis Mabille

Alexis-Mabille_oggetto_editoriale_720x600

Anthony Vaccarello

Anthony-Vaccarello_oggetto_editoriale_720x600

Bernard Chandran

Bernard-Chandran_oggetto_editoriale_720x600

Dries Van Noten

Dries-Van-Noten_oggetto_editoriale_720x600

Guy Laroche

Guy-Laroche-2_oggetto_editoriale_720x600

Maison Margiela

Maison-Margiela_oggetto_editoriale_720x600

Voi che ne pensate?


  • Romy_mc

    Ciao bella quando ho tempo passo sempre nel tuo blog 🙂
    Più che gli abiti mi hanno colpito tanto le calzature… sono splendide !!!
    Baciiiii

    ottobre 2, 2015 at 7:01 pm Rispondi
  • Sara la moda va al mercato

    tesoro, mi sono innamorata della collezione “Vionnet”… la morbidezza degli abiti è meravigliosa!
    non conoscevo questo stilista, come sempre c’è da imparare qui da te!!!
    un bacio, Sara

    ottobre 6, 2015 at 8:35 am Rispondi

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: