to top

PARIS FASHION WEEK 2015 – Dal Casinò Chanel ai luxury hippie Versace : le 8 sfilate più spettacolari


Nonostante il caldo africano (qui a Roma si sono toccate punte metafisiche prossime alla fusione dell’idrogeno), sono giorni molto attivi per quanto riguarda la moda: “il grande circo”, per dirla alla Suzy Menkes, non si ferma mai, né in Italia né fuori. Proprio oggi si conclude infatti a Parigi una delle settimane della moda più attese e venerate dai cultori del settore, una grande kermesse di haute couture dove i divini signori dello stile (compresi i nostri grandi nomi) si sono cimentati nella raffinata arte del lasciare a bocca aperta spettatori presenti e non, che si sono goduti lo spettacolo in diretta streaming nei vari siti dedicati.

La Paris Fashion Week, che ha visto sfilare i grandi nomi della moda internazionale, da Elie Saab alla Maison Schiaparelli, da Dior ad Armani, si conclude in un giorno fatidico per la moda italiana, quello della presentazione della collezione firmata Valentino che, eccezionalmente, questa volta ha scelto Roma come suo sfondo naturale: una sfilata però talmente blindata che per entrare l’unica cosa possibile, per noi comuni mortali, sarebbe quella di trasformarci nell’uomo invisibile e ammirare le meraviglie della storica maison possibilmente dalla prima fila.

Sofferenza a parte (personalmente mi sarei travestita persino da carlino pur di assistere alla sfilata), Roma sarà il teatro di altre grandi sfilate a partire già da domani con l’inizio di AltaRoma AltaModa, storica settimana della moda romana che durerà fino a lunedì 13 luglio. Ma di questo parleremo in un’altra occasione.

Torniamo invece alla Paris Fashion Week e non perdiamo altro tempo.

Ecco le 8 sfilate più belle e scenografiche che hanno colorato una delle passerelle più glam del mondo, con gli stilisti che hanno presentato le loro collezioni per l’autunno-inverno 2015-2016.

Iniziamo proprio dall’Atelier Versace: Seventies is back, ne abbiamo avuto la conferma una volta per tutte. Stupefacente la passerella della biondissima Donatella che conferma l’ottima ispirazione della maison, tra forme vintage, colori pastello, flower power e abiti fluttuanti, per degli hippie contemporanei in versione rigorosamente luxury.

versace back 8

versace back1

versace back2

versace back3

versace back5

versace back6

versace back7

Incredibile Schiaparelli: se Elsa avesse visto tutto ciò non avrebbe potuto che approvare. Lo spirito sperimentatore e anticonformista che animava la sua creatrice è stato rispettato anche dal nuovo direttore artistico Bertrand Guyon.

schiap1

schiap2

schiap3

schiap4

schiap5

schiap6

Christian Dior, un nome, una garanzia. Dalle mani di Raf Simons sono uscite meraviglie, saccheggiate da un passato lontano che ha già ispirato pittori fiamminghi ed impressionisti. Il lusso dei contrasti nella sua collezione, tra materiali pregiati e altri più poveri, tra elementi moderni ed altri più vintage: su tutto regna un’inconfondibile eleganza.

dior1

dior2

dior3

dior4

Che dire poi di Giambattista Valli, maestro nell’arte di stupire con abiti da sogno. I dieci anni di attività sembrano 100 tanta è la ricchezza di dettagli, ricami, sbuffi di tulle e colore per una collezione floreale e sognante.

giamab5

giamab7

giamba2

giamba3

giamba8

giamba9

giamba10

giamba1

Non da meno Viktor e Rolf: l’arte più pura prende forma dalle loro sapienti mani, capaci di trasformare i quadri in stoffa e viceversa, in una commistione quasi surreale ma proprio per questo pazzesca. Geniali, non c’è che dire.

vic erolf2

vice rolf1

vice rolf3

vice rolf4

vice rolf5

vice rolf6

vicerolf7

vicerolf8

Karl is back: il kaiser della moda ha trasportato il mondo Chanel in un grande Casinò. Dopo i supermercati, i giardini fioriti, le brasserie, i boulevard parigini scenario di contestazione, Mister Lagerfeld ha messo in scena il suo nuovo spettacolo d’alta moda tra i verdi tavoli da gioco dove fanno capolino a sorpresa anche volti illustri come Julianne Moore e Kristen Stewart, alle prese con carte e roulette.

chanel3

chanel5

chanel6

chanel7

chanel9

chanel10

chanle8

Armani Privè: devo aggiungere altro? Da lui non te lo aspetti, ma il Maestro ha la rara dote di stupire sempre, senza mai dimenticare l’eleganza. Stavolta, dopo aver festeggiato i 40 anni carriera, Re Giorgio mette in passerella il colore: blu, viola, rosa shocking per abiti che non perdono un briciolo del suo tocco inconfondibile.

armani1

armani2

armani4

armani3

Infine Elie Saab e il suo mondo fatato. Se volete sentirvi delle principesse delle fiabe, è ad Elie Saab che dovete guardare. Come tante dame incantate, le modelle di Elie Saab si sono trasformate, grazie alla maestria dello stilista libanese, in eroine delle favole che sembrano appena sfuggite da un bosco incantato o da un ballo a palazzo.

elie1

elie2

elie3

elie4

elie5

elie6

Queste le mie 8 sfilate preferite: voi che pensate? Segnalatemi quelle che vi sono piaciute di più 😉


  • di natale

    Magnifique… très chic mise en scène dans un lieu mythique…

    J’y ai vu cette année, au Grand Palais, l’exhibition de Jean-Paul Gauthier qui était fantastique.

    agosto 31, 2015 at 2:05 pm Rispondi

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: