to top

NEW YORK FASHION WEEK: The Best Of Fall/Winter 2015-2016 + Street Style


Non vi spaventate per il titolone in english, era solo per dare la giusta impronta internazionale a questo post. D’altronde, non sembra anche a voi di respirare un’aria differente in base ad ogni fashion week che “va in onda”? Ad esempio, quando c’è la settimana parigina io mi sento immersa in un’atmosfera chic e romantica, mentre quando sento parlare di New York mi viene subito in mente la Manatthan di “Sex and The City” con i suoi grattacieli e la vita frenetica, che necessita di una moda comoda e pratica per il giorno e super scintillante per i party notturni nella big city…Ovviamente ne ho anche per Londra (mi da la sensazione di qualcosa di molto artistico e underground) e Milano (lì penso subito alla culla della moda vera e propria…e ad Armani :D).

Ma veniamo alle cose serie.

Dal 12 e al 19 Febbraio si è svolta la New York Fashion Week, uno degli appuntamenti più attesi dal fashion system internazionale, ma anche una delle settimane della moda con il calendario più fitto in assoluto, con nomi provenienti da ogni angolo del mondo.
In attesa di vedere cosa accadrà alla London Fashion Week, in corso di svolgimento in questo momento, vediamo insieme alcuni dei grandi nomi che hanno sfilato nei giorni scorsi con le loro collezioni per autunno/inverno 2015-2016.

Iniziamo da #MARC JACOBS

Musa ispiratrice della sua collezione è Diane Vreeland, una delle giornaliste statunitensi più famose del secolo scorso, indimenticabile firma di Harper’s Bazaar e Vogue, ammessa nel 1965 nella Hall of Fame nella “Lista internazionale delle donne meglio vestite”. A lei, e al suo stile eclettico ed impeccabile, si ispira la collezione di Jacobs, che mette in passerella abiti in plissè oro e argento, giacchini e cardigan decorati da lustrini e paillettes. Non mancano raffinate tuniche di velo e dettagli in visone. C’è molto bianco e nero nella collezione di Jacobs, ma non mancano splendidi abiti in pizzo e borchie.

MJ1

MJ2

Mj3

Mj4

Mj5

#ALTUZARRA

Porta in passerella una collezione elegante e raffinata che si ispira molto ai dandy snob e decadenti di fine ‘800. Colli in volpe da lady, pantaloni in principe di Galles, ampi spacchi e toni di luce dati dai glitter. Una collezione contemporanea e glam che sicuramente avrà molto successo.

altuzarra1

altuzarra2

altuzarra3

altuzarra4

altuzarra5

#DKNY

Lancia l’uniforme perfetta per le newyorchesi up-to-date. Capispalla over, maglie a collo alto, blazer maschili. Il tutto ingentilito da tocchi inaspettati di glitter e cristalli sui revers o su una manica, e poi color blocking a profusione con predominanza di turchese, blu elettrico e tocchi di corallo.

dn1

dn2

Dn3

Dn4

Dn5

#CALVIN KLEIN COLLECTION

Tornano i ’70 anche sulla passerella di CK. Mood da swinging London, con cappottini dagli ampi revers e stampa patchwork, molti cuissaredes, abitini smanicati impreziositi da borchie, struttura minimal, tuniche semplici, ma anche abiti da gran sera.

CK1

CK2

CK3

Ck4

CK5

#RALPH LAUREN

Presenta una collezione di grande impatto, ispirata agli indiani d’America e alle atmosfere del vecchio west, ma in versione luxury. Molto camoscio, cashmere, tinte naturali come marrone e avorio, gonne tricottate abbinate a maglie a collo alto, gilet, pioggie di ricami tribali e frange. Molto belli anche gli accessori che completano il look: colbacchi, lunghi guanti in palliccia, cinture in suede e sacche. Per la sera via libero al nero, in pizzo e velluto. Pochi fronzoli, molta scena.

RL1

RL2

RL3

Rl4

RL5

#ANNA SUI

Qui ci si ispira ai vichinghi, con tocchi ’70 da figlie dei fiori. Stampe optical si mescolano a ricami dal sapore atzeco, lunghi cappotti, rifiniture in pelliccia, senza dimenticare trasparenze e decori preziosi.

annai sui1

anna sui2

anna sui3

anna sui4

anna sui5

#JEREMY SCOTT

L’immancabile l’ex enfant prodige porta in passerella una nuova favola ambientata nel mondo dei balocchi. Jumpsuit dalla dimensioni ridotte, baby doll, grandi fiocchi e colletti da collegiale, maniche a sbuffo, merletti e tanto tanto colore declinato in stampe allegre e divertenti. Ai piedi solo Mary Jane a tacco basso, da bambine perbene. Non mancano pelliccie rose e cappotti arlecchino con cappello in tinta. Divertimento anche per gli uomini, con maglioni con cuori e orsacchiotti e pantaloni patchwork.

Js1

Js2

Js4

js5

js3

#OSCAR DE LA RENTA

Grande attesa per la prima collezione firmata da Peter Copping che non ha deluso le aspettative, pur non regalando particolari emozioni. Ne esce fuori una collezione meno scenografica rispetto a quelle del suo storico predecessore, e più disciplinata, con mantelle e bluse dai colli arricciati. Non manca il pizzo, ma neanche i colori forti, dal burgundy al viola, né drappeggi da gran sera in seta e prezioso taffetà.

O1

O2

O3

O4

O5

#TORY BURCH

Anche qui trionfo del mood anni ’70 mescolato a pezzi hobo-chic. Abiti in maglia, cappotti in stampa paisley, anche senza maniche, pantaloni palazzo, camicie a jabot, blazer ricoperti di paillette. Suggestioni hippie con piume e frange sparse qua e là, ma anche con gonne dal sapore indie.

TB1

TB2

TB3

Tb4

tb5

#VERA WANG 

La regina degli abiti da sposa da sogno porta in passerella una collezione minimal e strutturata, quasi total black con qualche tocco di bianco. Contrasti maschile-femminile, alta sartorialità, gonne in raso o velluto oppure mini in vernice per la sera. E ancora, pantaloni tecnici con coulisse in vita si mescolano a bustier in pizzo o a maglie con inserti trasparenti, mentre non mancano tubini asimmetrici con decori floreali.

VW1

Vw2

VW3

VW4

Vw5

#ZAC POSEN 

Un po’ Grace Kelly, un po’ Chaka Khan la donna di Zac Posen: lunghi cappotti double face, visoni avvitati, abiti al ginocchio con dettagli in plissè, drappeggi, tagli geometrici, pants a sigaretta, micro cardigan decorati. A completare il tutto sciarpe in pelliccia e maxi occhiali da diva glam. Vari i colori: prugna, verde smeraldo, rosso, arancio, giallo e argento. Spettacolare la lunga gonna giallo-arancio con blusa in visone, ma anche la raggiante Naomi Campbell che ha chiuso la sfilata con indosso un ampio abito bustier rosso scuro.

Zp1

Zp2

Zp3

ZP4

Zp5

zp naomi campbell

#CAROLINA HERRERA 

Fonte di ispirazione per questa collezione è il mare in tutte le sue mille sfumature, sia nelle forme che nei colori: balze strategiche, pennellate di colore, tocchi di azzurro e bianco, grigio e argento senza dimenticare un po’ di rosso come contrasto cromatico. Elegantissimi gli abiti da sera in organza e seta, con ampie gonne e romantici bustier.

car1

car2

car3

car4

car5

#PRABAL GURUNG 

Infine, la collezione dello stilista nato a Singapore, ma cresciuto in Nepal, ispirata alla montagna e alle sue contraddizioni, ma anche agli indiani d’America, con linee morbide e fluide, stampe e colori particolari come carta da zucchero e arancio acceso. Una collezione ispirata e un po’ spirituale.

Pg1

Pg2

Pg3

Pg4

Pg5

Infine vi lascio con qualche immagine di street style ripresa da Stefano Coletti durate la NFW.

10346101_1539822792923109_3958014892645067550_n

10273486_1539822832923105_7327386338734714142_n

10577081_1539822809589774_6270857819128381044_n

10858569_1539823202923068_2012565011674966482_n

10923625_1539823172923071_3884694640368511435_n

10924808_1539822879589767_6655726348031217161_n

10955693_1539823129589742_448929805754652352_n

10968544_1539822966256425_2183292564418517972_n

E voi che ne pensate di questa settimana della moda newyorchese? Impressioni? A breve faremo anche un recap della LFW, ma soprattutto…Oscar in arrivo! E che facciamo, non lo buttiamo un occhio sul red carpet? 😉

—————————————————————————————————————————————————————-

SCARICA LA TUA GUIDA GRATUITA CON TUTTI I TREND PRIMAVERA-ESTATE 2015, BASTA INSERIRE NEL FORM QUI SOTTO LA TUA EMAIL 🙂


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: