to top

New Fashion Talents: intervista alla stilista Emanuela Forte


Emanuela Forte: quando il talento e la passione per la moda iniziano già da bambini

 

Oggi vorrei parlarvi di una stilista a cui sono molto affezionata: è una ragazza giovane e caparbia, una di quelle toste che lottano per realizzare i propri sogni e che non si arrendono alle difficoltà.

Lei si chiama Emanuela Forte e da poco ha lanciato il suo nuovo brand Emanuela Forte Prèt à Couture: le sono affezionata perchè l’ho conosciuta in occasione del Fashion Connection Lounge organizzato da Stylebook nel luglio del 2016 e di lei mi ha subito colpito l’energia, la voglia di fare e, ovviamente, il talento.

Emanuela Forte – premiata al concorso Moda d’Autore

Ho deciso di intervistarla qui sul blog per darle modo di raccontare qualcosa in più di sè e del proprio lavoro di stilista, quindi mettetevi comodi, la chiacchierata ha inizio.

B: Ciao Emanuela e grazie mille per aver accettato di fare questa chiacchierata!

Emanuela: Ciao Claudia grazie a te. Ciao a tutti.

B: Direi di iniziare dalla fine: lo scorso 18 marzo hai partecipato all’evento Reality Fashion presentando alcune delle tue creazioni. Ci racconti le emozioni vissute e quali sono gli abiti che hai portato in passerella?

Emanuela: E’ sempre un’emozione vedere sfilare le proprie creazioni. E’ il momento in cui le mie idee prendono vita.

Provo felicità, soddisfazione, ma spesso sono anche molto autocritica con me stessa perché in passerella mi rendo veramente conto se ho fatto un buon lavoro o se avrei potuto migliorare qualcosa.

Al Reality Fashion ho presentato una capsule collection ispirata alla primavera ed in particolare ai fiori che sbocciano all’improvviso portando allegria e gioia di vivere.

Una nuova creazione firmata Emanuela Forte Prèt à Couture per la P/E 2017 presentata durante l’evento Reality Fashion.

B: Oltre al Reality Fashion so che hai partecipato ad altri importanti eventi di moda. Tra questi quale ti è piaciuto di più o hai trovato più utile per far conoscere le tue creazioni e perché?

Emanuela: Il mio obiettivo è farmi conoscere e crescere sempre di più. Cerco di essere dinamica, di studiare e di fare sempre cose nuove. Credo che ogni esperienza sia utile soprattutto in questo lavoro dove tutto scorre veloce.

È importante confrontarsi, mettersi in gioco e cercare nuovi stimoli.

Il che comprende anche poter vincere un concorso, andare in tv, vedere il tuo brand sul giornale o sul web, conoscere gente importante: sono tutti piccoli passi che ti avvicinano a realizzare il tuo sogno.

B: Tu hai iniziato ad amare la moda fin da bambina. Quando eri piccola amavi giocare a vestire le Barbie insieme a tua cugina: da chi hai preso questo amore per la moda, ci sono altri stilisti in famiglia?

Emanuela: Quando ero piccola amavo i vestiti delle Barbie, adoravo i colori e disegnare. Addirittura immaginavo di avere un atelier: io disegnavo e mia cugina era la mia commercialista!!! Tutte le bambine fanno i vestiti per le Barbie poi passa, io crescendo ho rafforzato la mia passione… Mio padre era orafo credo che in qualche modo mi abbia trasmesso spirito creativo e amore per l’arte.

Emanuela al lavoro con le sue creazioni…


B: Hai fatto degli studi particolari per diventare stilista? E quali tra questi trovi che siano stati più utili?

Emanuela: Ho studiato prima all’Accademia Altieri poi all’università La Sapienza. In Accademia ho imparato a disegnare e cucire e questo è stato sicuramente utile, ma la formazione universitaria mi ha aiutato a conoscere altri aspetti che vanno oltre alla realizzazione di un abito: ho sviluppato una visione più completa del mondo della moda e di tutto il lavoro che c’è dietro, compresi marketing, pubblicità, etc.

In ogni caso la vera scuola è la pratica e l’esperienza. Avere la possibilità di lavorare in sartoria o in azienda ti aiuta veramente a capire tante cose.

B: So che realizzi tutte le tue creazioni da sola e a mano. Quanto è difficile essere una stilista che produce autonomamente i propri abiti al giorno d’oggi? E cosa secondo te si potrebbe fare in Italia per aiutare i giovani talenti emergenti?

Emanuela: Io credo che l’Italia sia un paese ancora culturalmente chiuso e poco disposto ad investire sui giovani. È un momento difficile in genere e ancora di più nel mondo della moda. Secondo me bisogna rilanciare le nostre tradizioni plasmandole con il progresso e l’aiuto dei giovani.

L’identità del Made in Italy e le nuove idee portate dai giovani sono la chiave per far crescere la moda in Italia.

Per questo si dovrebbe investire di più su loro e aiutarli ad emergere facendoli portavoce delle antiche tradizioni.

B: Come definiresti il tuo stile e a quale donna si rivolgono gli abiti di Emanuela Forte?

Emanuela: Il mio stile è elegante e sensuale, dedicato ad una donna carismatica ed affascinante che non ha rinunciato alla bambina che è in lei, spensierata e sognatrice.

Alcuni abiti firmati Emanuela Forte Pret à Couture…

B: Da dove trai l’ispirazione per realizzare i tuoi abiti?

Emanuela: Non c’è qualcosa che mi ispira in particolare. In genere racconto una cosa che mi ha colpito ed emozionato, che può essere un viaggio, un animale, la natura, un evento, una persona, un tessuto…poi mi lascio guidare dalla fantasia.

B: C’è uno stilista in particolare che ti ispira? E se sì perché?

Emanuela: Credo di avere un mio stile personale, mi lascio guidare dalle emozioni e dalla fantasia. Non ho stilisti ai quali mi ispiro, ma mi piacciono molto Alexander McQueen e Fausto Sarli: sono molto diversi tra loro, ma di ognuno mi affascinano le caratteristiche a me più vicine. Del primo ammiro l’approccio artistico alla moda, del secondo l’attenzione all’armonia delle forme a cui tengo molto anch’io nei miei abiti.

B: So che hai numerosi progetti che bollono in pentola. Ce ne sveli qualcuno?

Emanuela: Ne ho tanti. Ti svelo che ho in pentola uno shooting, un nuovo sito e una nuova collezione.

Un bozzetto originale di Emanuela Forte.

Un frame tratto da uno shooting

B: Bè direi non male! Grazie mille per questa intervista, ti faccio un grande in bocca al lupo: lasciaci la tua pagina facebook così che i lettori possano andare a scoprire i tuoi meravigliosi abiti.

Emanuela: Grazie a te è stato un piacere collaborare. Invito i tuoi lettori  seguirmi sulla mia pagina Facebook Emanuela Forte Pret a Couture: sarò felice di conoscervi e di leggere i vostri commenti. Un saluto affettuoso a te e a tutti i lettori. A presto con nuovi e interessanti progetti.

 


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: