Come da copione: gli Mtv European Music Awards 2013 non hanno deluso le aspettative dei numerosi fan (me compresa), con spettacolari esibizioni e look a dir poco originali. Tra vincitori per le varie categorie e grandi assenti (Katy Perry ha strappato il titolo di Best Female alla superfavorita LadyGaga che non si è vista per niente), presenters di tutto rispetto (tra cui un compìto Jared Leto che ha avuto un pensiero anche per le vittime del tifone nelle Filippine) e icone rap arrivate all’ultimo minuto (Eminem), vediamo gli episodi chiave della manifestazione e relativi look, immersi in una scenografia “aliena” degna di una puntata di Star Trek!

Iniziamo con alcune delle star maschili della serata.

Protagonista indiscusso e molto atteso, vincitore della categoria Best Hip Hop e soprattutto del prestigioso Global Icon, Eminem ha dimostrato di essere ancora un’animale da palcoscenico, esibendosi con due pezzi clou del suo attuale repertorio. Look? Hip hop, ma semplice e curato. Esilarante il dietro le quinte dopo la fine dell’esibizione, in cui un divertente Ron Burgundy di “Anchorman 2” (l’attore comico americano Will Ferrell) improvvisatosi intervistatore, chiede al rapper cosa ne pensa dello spettacolo del dj internazionale Afrojack (protagonista di un party parallelo agli Ema 2013) e si vede rispondere un serio “Who?!” ripetuto ben due volte. Che stile Eminem!

Immagine

Altro protagonista della serata e vincitore del premio Best Song per la canzone “Locked out of Heaven”, Bruno Mars (sempre più simile a Michael Jackson) si è presentato con camicia di jeans e chiodo di pelle, ma soprattutto – udite udite – senza il consueto cappello. Un evento davvero. Ovviamente sempre presenti gli immancabili RayBan, però vabbè, nessuno è perfetto.

Immagine

E che dire di Robin Thicke, look impeccabile e super elegante, circondato da ballerine coperte di vernice oro e argento? Robin non si smentisce mai!

Immagine

Infine, scusate ma non potevo esimermi. Lui è bravo, è bello, è buono, con i suoi 30 Seconds to Mars ha vinto anche il Best Alternative…ma in fatto di look stavolta ha toppato alla grande. Cosa passava per la testa di Jared Leto, salito sul palco come presenter, mentre secglieva dall’armadio quell’outfit?! E’ un mistero. Sta di fatto che si è presentato così: giacca rossa, mega foulard maculato, pants in pelle lucida, camicia grunge a quadri legata in vita e anfibi slacciati. Della serie “il troppo stroppia”, ma lui ci piace anche così.

Immagine

Passiamo alle fanciulle e partiamo dalla performance di Katy Perry, che con la sua “Inconditionally” ha conquistato la scena creando un’atmosfera fantastica. Sospesa in aria e avvolta in drappi leggeri e colorati mossi da ballerini danzanti, Katy alla fine rimane coperta da una tutina di specchietti capaci di riflettere tutte le luci presenti con un effetto luminoso degno di un’astronave aliena. Per ritirare il premio come Best Female invece, l’ironica Katy sceglie un miniabito con body nero e gonnellino e maniche in rete, strizzato in vita da una cintura a catena dorata Chanel.

Immagine

Immagine

E che dire del look esibito da Iggy Azalea che ha sfoggiato ben tre abiti differenti, tutti molto sexy e che facevano ben risaltare le sue generose forme? (Ma non vi ricordava un po’ la Marini?…)

Immagine

Decisamente più sobria e anche chic la co-presentatrice e cantante (insieme al capellone Redfoo) Ariana Grande con tubino di raso bianco con dettagli stampati simil pizzo ricamato: bella e brava.

Immagine

Scelta azzeccata anche per Rita Ora che è stata una delle presenter della serata. Abito lungo e sinuoso con scollatura mozzafiato e super spacco: per niente hip hop, ma sicuramente d’effetto.

Immagine

Altra storia per Ellie Goulding, che inguainata in un abito Dolce e Gabbana semitrasparente, non sembrava tanto a suo agio. Alla consegna del premio come Best Alternative ai 30 Seconds to Mars, sembrava non sapesse da che parte scendere dal palco. Qui la vediamo al momento del red carpet.

Immagine

Capitolo Icona Pop (no, non la categoria), diventate famose grazie al singolo tormentone “I Love It”: vestite uguali come due gemelle siamesi, stessa pettinatura cotonata, hanno reso omaggio allo stile futuristico anni ’60 con miniabito (molto mini) di specchietti luminosi. Che dire, non originale, ma sicuramente in tema con la serata.

Immagine

E infine lei, la più attesa della serata, vincitrice del premio Best Video per “Wrecking Ball” (il video è del noto Therry Richardson): abito corto e scollato con stivaloni a quadretti vichy bianchi e neri prima e body ipersgambato bianco laminato con giubbino in pelliccia poi. Ormai non sono più i suoi look ad attirare l’attenzione e destare scalpore. E neanche la famosa e inflazionata linguaccia che esibisce una volta sì e l’altra pure (ha mostrato la sua lingua anche mentre scendeva dalla cima dell‘enorme astronave scelta come scenografia per l‘esibizione di “We Can‘t Stop“): da Miley Cyrus ci si aspetta sempre qualche colpo di scena eclatante, ormai ci ha abituati bene e ovviamente agli Mtv Ema di quest’anno non ha deluso le aspettative. Stavolta però niente digressioni sessuali: la trasgressiva Miley ha aperto la sua griffatissima borsetta Chanel, ha tirato fuori uno spinello e se lo è fumato con nonchalance, di fronte al pubblico attonito e divertito. E via allo scandalo, con mamme infuriate che gridavano al cattivo esempio live via Twitter.

Immagine

Immagine

Ancora una volta Miley ha ceduto alla provocazione del “bene o male purchè se ne parli” e ancora una volta ha colpito nel segno. Ma in fondo era ad Amsterdam no? 😉


One thought on “MTV EMA 2013: tra premi e look, ecco i Best Of

Rispondi