to top

Milano Moda Uomo 2016: la top 5 delle migliori sfilate

milano moda uomo 2016 top 5

Milano Moda Uomo 2016: le tendenze fashion per la prossima stagione

 

Ok sì, lo so. Sono in ritardo.

La Milano Moda Uomo 2016 è finita lo scorso 21 giugno e io ancora non ho scritto nulla in proposito.

Però eccomi qui oggi per redimermi e dare il mio piccolo contributo al grande circo della moda (tradotto: vi dico che ne penso delle sfilate maschili viste in passerella a Milano).

Piccola premessa: ogni anno, anzi, almeno due volte l’anno, perlomeno ogni volta che si parla della moda maschile, gli stilisti mi sconvolgono con mise sempre più azzardate. Roba che dopo il risvoltino c’è ancora un mondo da esplorare. Quindi ho cercato di selezionare quelle che, a mio parere, sono state le sfilate più particolari, interessanti e ricche di spunti.

Ma bando alle ciance…

Vediamo insieme quali sono le 5 migliori sfilate viste alla Milano Moda Uomo 2016 e le tendenze proposte per la stagione autunno/inverno 2016/2017.

Anche perché se io fossi un uomo vorrei sapere che sorte mi tocca.

Milano Moda Uomo 2016: le 5 sfilate top e le tendenze must-have

Insieme a Milano Moda Donna, Milano Moda Uomo è l’appuntamento internazionale con le novità del prèt-à-porter per uomo presentate dalle maison più importanti della Moda Italiana; la manifestazione ospita ad ogni edizione più di 100 sfilate e presentazioni e accoglie 1000 giornalisti Italiani e stranieri e circa 10.000 buyers.

Così recita la descrizione sul sito della Camera Nazionale Della Moda.

Ebbene sì ragazzi miei, la moda maschile, tanto quanto quella femminile, smuove milioni e cavalca un business più vivo che mai. Tuttavia non tutte le collezioni si dimostrano poi effettivamente portabili e dunque è bene riuscire a distiinguere i capi must-have da quelli che forse, è meglio riadattare per non rischiare di sbagliare il look.

I brand che hanno sfilato nell’ultima edizione tenutasi tra il 17 e il 21 giugno?

Di tutto rispetto: da Ports 1961 a Dsquared2, da Marni a Jil Sander, da Versace a Philipp Plein (finalmente siamo riusciti a toglierci dalla mente la sua performance a Forte Forte Forte. Vero?!?). Tra i nomi illustri anche Richmond, Vivienne Westwood, Prada, Damir Doma, Missoni, Gucci, Etro, MSGM, Fendi e tanti tanti altri.

Le più belle? Eccovi la mia personale  TOP 5.

5° posto: GUCCI

La chiave di lettura di Alessandro Michelemiglior stilista dell’anno – continua ad essere il decennio dei Settanta.  Ancora una volta i generi si mischiano, sport e sartoriale convivono, Oriente ed Occidente si incontrano. Maschile e femminile non si distinguono quasi più, le camicie di pizzo e i pantaloni a zampa diventano unisex, così come i ricami di rose e le borchie.

MY POINT OF VIEW: Personalmente non amo questo stile nella moda maschile, o meglio, presi singolarmente alcuni pezzi sono interessanti, compreso il blazer viola. Purtroppo è l’insieme del mix che non mi fa amare questa collezione. E inorridisco alla vista delle calze di pizzo. Il genio di Alessandro Michele però va riconosciuto, così come la sua voglia di sperimentare (ed il coraggio), quindi comunque merita almeno un 5° posto.

milano moda uomo 2016 gucci1

milano moda uomo 2016 gucci2

4° posto: DSQUARED2

Letteralmente un cane sciolto glam rock. Una star underground, caratterizzata da un mix tra sfarzo androgino e animo da ribelle silenzioso. L’uomo firmato DSquared2 è un tipo duro che vuole indossare tutto: kilt, pantaloni da moto e stivali con super zeppa incrostati di ricami.

MY POINT OF VIEW: Collezione variegata ed eclettica, forse meno ispirata di altre precedenti sfornate dai due gemelli canadesi. Bello il giacchino di jeans con ricami e applicazioni, bello il pull a righe (se non altro portabilissimo), ma quelle zeppe alla Cugini di Campagna abbinate ai pantaloni “a zompafosso” proprio no. Non ce la faccio.

milano moda uomo 2016 dsquared1

milano moda uomo 2016 dsquared2

 

3° posto: PHILIPP PLEIN

Un esercito di giocatori di pallacanestro, cheerleaders, venditori di popcorn e mascotte ha sfilato sulla passerella di Plein. Philipp si ispira agli sportivi per scatenare una collezione sport-centric dal carattere dinamico, piena di riferimenti in grassetto alle star del basket americano, dove non mancano dettagli di lusso e tanto streetwear, nè i classici teschi ed ossa, da veri guerrieri.

MY POINT OF VIEW: Classica collezione per Philipp Plein che non esita a tirare fuori tutto il tamarro che c’è in lui, nonostante sia tedesco. Bellissime le giacche, meno i bermuda, ma considerata l’ispirazione direi che ha fatto un gran bel lavoro. E la collezione è da veri machi. Bravo Philipp.

milano moda uomo 2016 philipp plein1

milano moda uomo philipp plein2

2° posto: FENDI

Sole e divertimento sono le parole chiave per la collezione maschile progettata da Silvia Venturini Fendi. L’uomo che sfila è giocoso, energico, la collezione piena di dettagli artistici. Da manuale gli accessori: borse da viaggio, zaini squadrati e altri elementi che evocano lo spirito avventuroso del viaggio. Le iconiche strisce Pequin sono invece reinterpretate con stile, dipinte a mano e impreziosite da macchie colorate.

MY POINT OF VIEW: Collezione sobria, fine, non urlata. Finalmente dei capi maschili non banali, eclettici, portabili e casual. Un mix che mi piace e che sono sicura convincerà anche i maschietti all’acquisto. Bellissime le bags.

milano moda uomo 2016 fendi1

milano moda uomo 2016 fendi2

1° posto: ARMANI

Non delude mai. In un mondo della moda dove tutto stanca e tutto passa velocemente, le sue collezioni non smettono mai di piacere perché hanno una classe senza tempo. La passerella maschile di Giorgio Armani questa volta è morbida e fluida, proprio come le linee e i tessuti dei suoi completi dal taglio impeccabile e rassicurante. Anche i colori, con tutta una palette di blu, celeste e grigi, è di un’eleganza basic eppure perfetta. Non mancano dettagli più strong come i giubbini in pelle, ma neanche maglieria dalle geometrie delicate.

MY POINT OF VIEW: Manco a dirlo, la miglior collezione, ancora una volta, è quella di Re Giorgio.

milano moda uomo armani 1

milano moda uomo armani2

E adesso, archiviata questa pratica, attendiamo AltaRoma 😉


Vuoi sapere tutto ma proprio tutto sulle tendenze dell’estate 2016? Scarica ora il fashion report gratuito!

Immagine-2


  • Domenico Di Rosa

    Mmmm… io avrei inserito nella lista anche Etro e Ferragamo, che di belle idee ne hanno proposte tante.

    luglio 1, 2016 at 6:33 pm Rispondi

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: