to top

Milano Fashion Week 2018: 10 + 1 trend cult visti in passerella


Sfilate Milano Fashion Week 2018: ecco i trend che indosseremo nel prossimo autunno/inverno 2018/19

 

E’ sicuramente uno degli appuntamenti più attesi dagli addetti ai lavori, ma anche da tutti gli appassionati di moda: stiamo parlando della Milano Fashion Week che, nell’edizione 2018, ha riservato poche novità davvero eclatanti, ma tante tendenze da studiare con attenzione.

Tante e tutte diverse tra loro le ispirazioni, molti gli stili portati in passerella, vari i mood: quella che abbiamo visto sfilare è la moda che ci ritroveremo ad indossare nell’autunno inverno 2018/19, una moda fatta di capispalla, outfit ricercati soprattutto nell’accostamento dei materiali, molti accessori e qualche lampo di genialità.

Ma vediamo più da vicino quali sono stati, a mio parere, i 10+1 trend più forti, quelli che sicuramente indosseremo nella prossima stagione invernale e che sono stati portati in passerella dalle grandi firme della moda.

Pronti? Si parte!

#1 – ELEGANZA PURA

Quando si parla di eleganza, in fatto di moda, non si può che parlare di lui: Re Giorgio (Armani) ha portato in passerella alla Milano Fashion Week 2018 degli outfit semplicemente perfetti: mix di materiali, dettagli e colori che si sposano perfettamente con lo stile senza tempo che ha reso grande Armani nel mondo. Poche stranezze, tanto tanto stile, poche eccezioni extra luxury come veluto, piume e cristalli. Una garanzia.

#2 – COLORE

Tra le nuance più belle viste sulle passerelle della Milano Fashion Week 2018 ci sono senza dubbio le nuance proposte da Antonio Berardi che ha puntato su volumi importanti giocando sui materiali, esaltandoli attraverso colori bellissimi come il rosso papavero, ma anche il viola, l’acquamarina, il blu navy, il blu pavone e il verde smeraldo, senza dimenticare gli intramontabili bianco e nero, più un tocco d’argento.

Immancabile il colore nella collezione firmata Emilio Pucci che lo ha declinato in nuance ben precise: il nero, l’arancio, il bianco, il viola e il verde, fondendo i diversi colori in un mix di sportwear e stile urban. Immancabili anche le stampe che da sempre rendono celebre la Maison, trasformate per l’occasione in patchwork o dettagli preziosi.

#3 – ESOTICO

Il mix di influenze ed ispirazioni portate in passerella da Aigner sanno di terre e culture lontane: ispirazioni orientali e safari, ma anche decenni diversi, come gli anni ’70 e i ’90, mixati in modo originale e dall’allure bohemienne e trasformati in creazioni attraverso l’uso sapiente di materiali diversi. Pelle, seta, organza e cotone si mescolano dando vita ad outfit colorati e contemporanei.

#4 – BLACK LEATHER

Decisamente più forte e sensuale la donna presentata da Alberta Ferretti nella collezione FW 2018/19: tanto nero e tanta pelle, meno colore, meno chiffon, più grinta. Poche concessioni: tocchi di azzurro, mattone, denim, oro e bronzo.

#5 – ANDROGINO

Donne dal fascino maschile, vestite in modo pratico e chic: sono le proposte di Alberto Biani che ha portato in passerella alla Milano Fashion Week 2018 nuance come il taupe, cemento, salmone, vermiglio e senape per outfit slim e dal sapore androgino, enfatizzato dall’uso dei mocassini di ispirazione maschile. Tradizionali le stampe: maculato e tartan su tutte.

#6 – ROMANTIC STYLE

Da sempre Blumarine punta ad uno stile romantico, chic e sognante e la collezione pensata per l’autunno-inverno 2018/19 non fa eccezione: colori pastello come il rosa e l’azzurro mixati a metallo, blu e bianco; tocchi di sherling, cristalli e paillettes, piume, chiffon e lurex. Unica eccezione “strong”, gli stivali in pitone. Un tocco luxury per dare ancora più risalto alla leggerezza degli abiti.

Stile romantico anche sulla passerella firmata Brognano: capi femminili, delicati, in colori confetto ravvivati solo da tocchi di verde, viola, nero, vermiglio, bordeaux e fucsia. Immancabile, anche qui, un tocco silver. Sulla passerella dello stilista convivono i contrasti meno banali: linee romantiche e dettagli sporty, ma anche mix di tessuti e ispirazioni. Un must che vedremo molto spesso? I lunghi guanti trasparenti.

#7 – MIX & MATCH

Probabilmente nessuno più di Alessandro Michele sa mixare così tanti mood differenti, pu rimanendo sempre fedele a se stesso: sulla passerella di Gucci, ambientata per questa Milano Fashion Week 2018 all’interno di una (finta) camera operatoria, si è visto di tutto e di più: colori, stampe, teste mozzate, ispirazioni Seventies e futuristiche, mood retrò, colori, tessuti e linee completamente differenti tra loro messe insieme. Un’accozzaglia? Chissà, di sicuro anche per farla (bene) occorre talento. Una menzione d’onore per l’adorabile draghetto, già diventato un cult.

#8 – FLUO

Lampi di colore come rosa, verde, arancione e giallo si mescolano a nuance basic come marrone, nero, beige: è la collezione firmata Prada che, sulle passerelle della MFW porta abiti bustier, con frange e ricami, ma anche capi imbottiti e tecnici. Un mix affascinante e non scontato. I must? Le gonne portafoglio e le bags bauletto. Il tulle domina anche sugli abiti di ispirazione sporty.

#9 – GLAMOUR ROCK

Il glamour tipico dei favolosi Eighties, con le loro spalle geometriche e definite, le linee rigorose, i materiali ricercati e le nuance intense: sulla passerella Versace pelle e denim convivono con raso e jersey, esaltati dai colori primari (giallo, rosso e blu) a cui si aggiunge l’immancabile nero. Immancabile il fascino rock di chiodi e quello punk del tartan.

10 – JACKIE O’

Un po’ aliene, un po’ Jackie Kennedy: in passerella da Moschino è stato lo stile glam dell’America degli anni ’60 a spopolare, ma in maniera meno scontata del solito: modelle blu e verdi e outfit colorati e solari, nei toni sorbetto. Come sempre Moschino stupisce e diverte. Immancabili le amate stampe ispirate alla pop art.

#11 – BASIC RETRO’

Colori non colori, nuance basic, linee rigorose e pulite, silhuette perfette: la collezione di Fendi è un inno all’eleganza minimal, ma con dettagli che la rendono preziosa: materiali innovativi, stampe ricercate, tagli sartoriali e una raffinatezza che sa di vintage. Beige, nero, cammello, cipria, grigio, panna, ma anche blu e lampi di vernice celeste: impeccabili i capispalla, come sempre uno dei punti forti della Maison.

E voi avete seguito questa Milano Fashion Week? Quali sono le sfilate che vi sono piaciute di più?

 

 

 

 


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: