Ci siamo, ormai siamo entrati nel cuore della settimana della moda milanese che è iniziata il 19 febbraio e si concluderà lunedì 24. Sulle passerelle si sono già visti grandi nomi della moda italiana e internazionale, come Gucci, Etro, Sportmax, Emporio Armani, Just Cavalli, Jeremy Scott per Moschino (attesissimo non ha deluso i suoi sostenitori, me compresa) e molti altri.

Nel dare una sbirciata alle varie collezioni però, devo ammettere che sono rimasta colpita dalla capacità di Blumarine di creare una collezione giovane, fresca ed accattivante che racchiude in sé alcune delle maggiori tendenze fashion che ritroveremo il prossimo autunno-inverno. La collezione tra l’altro è stata trasmessa in live streaming questa mattina alle 9.30 su Vogue.it, cosa che me l’ha fatta apprezzare ancora di più!

Come dicevo, il celebre marchio fondato nel 1977 da Anna Molinari e da suo marito Gianpaolo Tarabini, ha portato sulla passerella della Milano Fashion Week vari cult che vale la pena vedere più da vicino.

Pronte? Via! 🙂

Iniziamo dai capispalla, elemento fondamentale di ogni collezione invernale che si rispetti. Per il prossimo inverno Blumarine ci scalda con cappottini couture, giacche e cappe decorate stile mille e una notte.

Capispalla

Oppure con calde pellicce (ma voi comprate solo quelle eco mi raccomando, niente pellicce vere!!!!!) e in varie nuance, dal bianco candido al viola, passando per il classico marrone.

capi in pelliccia

O ancora con capispalla e piumini candidi per dei total white look in stile regina delle nevi.

WHITe

Non manca, sulla passerella Blumarine, l’intramontabile pelle, declinata in diversi modi, ma sempre in total look.

capi di pelle

Passiamo adesso ad un altro pezzo forte della collezione, ovvero gli abiti, soprattutto in blu elettrico e verde petrolio

COLORE1

colore2

O stampati in puro jap-style, alcuni simili a piccoli kimono.

dresses

Non manca ovviamente il nero, sempre elegante e proposto da Blumarine sia per i minidress che per i completi pantalone.

NERO

Bella anche l’idea delle roselline stampate sugli abiti cortissimi e scollati oppure impreziositi da dettagli in pelliccia.

rose

Infine le trasparenze, protagoniste di abitini giovani e sensuali, giocati sui toni del nero e del rosso, con tagli particolari e gonnelline in tulle.

abiti trasparenti

Vedremo cos’altro riusciranno a proporci gli stilisti nei prossimi giorni, perciò stay tuned! 😉

To translate the post, click your flag:


6 thoughts on “Milano Fashion Week 2014: la moda secondo Blumarine

Rispondi