Oggi qui sul blog un’ospite speciale: Marina Pitzoi, professione social media manager (una delle più apprezzate nel panorama del web marketing)

 

Continuiamo il nostro viaggio nel meraviglioso mondo del web marketing e dei social media e incontriamo oggi una vera esperta del settore: Marina Pitzoi, professione social media manager.

In realtà Marina, oltre ad essere una giovane donna in gamba e specializzata nei social media, si occupa anche di web marketing e dà ottimi consigli sul suo sito personale riguardo a molteplici argomenti, dall’email marketing ai migliori tool per fare social media management.

Marina Pitzoi

Noi ci siamo conosciute, come spesso accade tra colleghi, proprio sul web: ne è nata subito una simpatia e una stima reciproca ed è per questo che oggi, dopo aver ospitato la scorsa volta Simone Puliafito, ho voluto chiedere a Marina un po’ di cose sull’argomento social media & co.

Il mondo dei social media infatti cresce ogni giorno di più e ormai un ottimo personal branding (che sia personale o aziendale) non può più prescindere da un utilizzo professionale di facebook& co.

Come gestire al meglio dunque i nostri social cercando il giusto equilibrio tra personalità e professionalità?

Prendete appunti perché da questa chiacchierata trarrete sicuramente ottimi spunti per il vostro lavoro di blogger e non solo.


  • Benvenuta Marina e grazie mille per questa intervista. La prima cosa che vorrei chiederti, come faccio sempre in questi casi, è di raccontarci in cosa consiste esattamente la tua attività.

Marina: Ciao Claudia e grazie per avermi ospitato sul tuo blog. Sono una freelance e mi occupo di guidare le piccole e medie imprese posizionandole meglio sulle piattafome social. Dove necessario mi avvalgo di collaboratori con altre competenze di digital marketing per implementare una strategia adatta a raggiungere gli obiettivi di business. Mi occupo inoltre di formazione per aziende e professionisti su social media marketing e content strategy.

Dal sito marinapitzoi.com

  • La professione del social media manager attualmente è un po’ confusa: c’è chi pensa che si occupi di contenuti, chi di immagini, chi di analisi dati e insights, chi di fare community. Facciamo chiarezza una volta per tutte: quali sono i compiti specifici di un smm?

Marina: È una domanda che si pongono in molti. Dipende dal tipo di impresa con cui abbiamo a che fare. Se pensiamo alle piccole e medie imprese, il social media manager ha più funzioni. Si occupa di creare una strategia di social media marketing che si sposa con gli obiettivi aziendali. Il social media manager si deve far affiancare da un grafico per sviluppare i contenuti con il giusto concept (dove necessario), quindi

il smm non è un grafico, ma deve avere un minimo di competenze di grafica.

Sicuramente, nel redigere il piano editoriale il social media manager avrà cura di selezionare le immagini giuste da inserire nel plan. Oltre a questo va a stabilire il budget da dedicare per avviare le campagne advertising sulle piattaforme social, e quindi si occupa anche di analisi e redigere report con i risultati ottenuti attraverso i social da presentare in azienda.

Dal blog marinapitzoi.com

  • La figura del social media manager al giorno d’oggi è davvero fondamentale per le imprese, ma anche un piccolo brand e persino un singolo professionista può avere bisogno di far gestire la propria attività da un esperto del settore. Eppure in molti faticano a capire l’importanza di affidarsi a dei professionisti e danno in mano i propri lavori a persone non molto preparate, spesso pensando di risparmiare. Perché in Italia c’è ancora così tanta resistenza?

Marina: C’è resistenza in Italia per due motivi: uno è perché le persone sono convinte di utilizzare i social media per la loro impresa allo stesso modo  cui gestiscono i loro profili personali, ma sappiamo benissimo che non è così. L’altro motivo è perché  le aziende non comprano un servizio tangibile, spesso è difficile far comprendere il valore del nostro lavoro che per loro rappresenta il loro percorso nel web nel medio lungo periodo. E infine non sarà semplice per loro dedicare un budget a questo tipo di attività.

  • Chi fa blogging, che sia in ambito fashion e non, e magari ha iniziato da poco, spesso e volentieri tende a sottovalutare l’importanza di avere un piano editoriale. Tu ne hai parlato spesso sul tuo sito, ci spieghi perché un planning editoriale è così importante sia nel blogging che nel social media marketing?

Marina: Redigere un planning permette di studiare e fare un’analisi dell’impresa e comunicarla attraverso blog e social media. Studiare e sviluppare un piano editoriale permette di capire meglio i lettori e come soddisfare le loro esigenze, in più l’impresa comprende come raggiungere gli obiettivi di business attraverso i social media.

Con il piano editoriale si è più organizzati e si possono pianificare delle campagne ad hoc in periodi specifici dell’anno.

La pianificazione dei contenuti permette anche di comprendere meglio il monitoraggio e il risultato conseguito con un tipo di pianificazione.

  • Nel social media marketing si utilizzano molti tool: ci consigli tre strumenti fondamentali che secondo te ciascun blogger dovrebbe sempre utilizzare per la propria attività?

Marina: Il blogger basa la propria comunicazione su più canali social in modo da far conoscere i propri contenuti a più persone possibili. Per un blogger consiglierei un buon social media management magari da integrare all’interno del blog come Coschedule, Hootsuite.

Un tool di cui le Fashion Blogger non possono fare a meno sono i tool di content discovery come Flipboard, dove potete condividere i vostri contenuti e ternervi aggiornati nel mondo della moda. Per le fashion blogger che operano attraverso Instagram consiglierei un tool di monitoraggio degli hashtag come keyhole.co.

Dal blog di Marina Pitzoi – Social Media Management: come scegliere quello giusto.

  • Oggi ormai di social ce ne sono tantissimi e alcuni stanno crescendo molto anche nelle strategie di web marketing, penso a Instagram e Snapchat soprattutto. Per te quali sono invece i social davvero fondamentali per un’attività di blogging professionale?

Marina: Per un attività di blogging indispensabili sono Facebook e Twitter. Instagram e Snapchat per portare traffico verso il sito web la vedo ancora un po’ dura, però sicuramente portano dei vantaggi in termini di brand awareness e di sviluppo di Community consolidate, soprattutto nel caso di Instagram. Invece Snapchat lo trovo indispensabile per attrarre un pubblico giovanile.

  • Sul tuo sito parli di Email Marketing: per una blogger di moda pensi possa essere utile avere una newsletter e se sì, perché?

Marina: Le newsletter sono un ottimo modo per mantenere i contatti con i lettori del blog. Inoltre attraverso le mail è possibile offrire loro delle promozioni che non hanno sui social.

L’e-mail secondo me è un tipo di comunicazione che non morirà mai.

  • Si parla molto di video sulla scia del successo di Montemagno: secondo te i video possono essere un’arma vincente anche per i social media manager? E se sì, in quale modo possono venire utilizzati?

Marina: Come qualsiasi contenuto, anche i video, dipende che uso farne e cosa dobbiamo comunicare per inserire questo tipo di contenuto in un piano editoriale. In un video ci sono dei parametri da verificare, come quanti minuti o secondi l’utente si è soffermato a guardare il video, verificare la performance come le visualizzazioni non ha senso, e non è un dato concreto. Puntare sui video perché così fan tutti e perché Facebook spinge algoritmicamente di più il contenuto video, secondo me non  ha molto senso.

  • Social e Moda: da esperta ti chiedo se, secondo te, le fashion blogger italiane utilizzano in modo corretto i propri social o se invece trovi siano carenti in uno o più aspetti.

Marina: Seguo alcune fashion e lifestyle blogger su Instagram e Facebook, alcune noto che si soffermano troppo a parlare dei brand di cui sono ambasciatori e promotori.

In alcune mi piacerebbe vedere qualcosa di personale, in positivo e negativo. Altre, invece, dovrebbero parlare con meno hashtag su Instagram.

Dal blog di Marina Pitzoi – 5 suggerimenti per il Social Media Marketing.

  • Social media marketing e blogging: nel futuro come evolverà l’utilizzo dei social nel mondo del blogging (di moda e non)? Facci una previsione.

Marina: Il futuro è dei blogger a tutti gli effetti! Nel campo della moda e non, sempre più aziende investiranno in campagne di content marketing, e valuteranno collaborazioni continue con mini influencer che coltivano la loro community su vari social media e blog.

Il trend di fine 2017 e il 2018, secondo me, è l’influencer marketing. Bisogna farsi trovare pronti!


  • Grazie mille Marina, lasciaci tutti i tuoi contatti social così che possiamo continuare a seguirti.

Marina: Ti ringrazio tanto Claudia per questa piacevole intervista e avermi ospitato sul tuo blog. Mi trovate sul mio blog marinapitzoi.com ma anche su Twitter e LinkedIn.


Io ringrazio di cuore Marina Pitzoi per aver portato con la sua gentilezza e professionalità un valore aggiunto a questa conversazione e vi invito a seguirla sul suo blog e sui suoi canali social per rimanere sempre aggiornati su news di settore e spunti utili.


Rispondi