to top

La nuova Haute Couture parla Arabo


Da qualche tempo c’è aria di novità nell’alta moda internazionale. Non si tratta di una novità stilistica vera e propria, quanto piuttosto di una nuova generazione di stilisti che condividono la stessa origine geografica, ovvero il Libano. In particolare sono tre i designers “delle meraviglie” che stanno mietendo successi nelle varie Fashion Weeks, conquistandosi un posto d’onore nell’olimpo dell’Haute Couture e nel cuore delle teste coronate e delle dive di tutto il mondo: sto parlando di Rani Zakhem, Zuhair Murad e ovviamente Elie Saab. Proprio nel mese di Luglio i tre stilisti libanesi hanno presentato le loro ultime collezioni per il prossimo autunno-inverno.

stilisti

Con la sua prima presenza nel calendario di AltaRoma, Rani Zakhem ha incantato e conquistato tutti con una collezione-omaggio alle donne in ogni fase della loro vita, dalla giovinezza alla maturità. Un percorso che lo stilista associa al cammino del sole lungo la sua giornata, dall’alba al tramonto fino alla notte, in una similitudine che diviene metafora della vita e della bellezza femminile.
Stilista di grande talento, Rani ha dato vita a creazioni eleganti, sensuali, fascinose nei loro contrasti tra la delicatezza dei tessuti come pizzo, tulle e soffice georgette, e la nitidezza e precisione dei tagli. Abiti sognanti che accompagnano le varie fasi della giornata interpretandone la palette di colori, dal rosa tenue dell’alba al fucsia, dal bianco abbagliante enfatizzato da cristalli applicati e paillettes a quello lunare e delicato della notte.

La donna e le sue mille metaformosi secondo Rani Zakhem.

Rani1

Rani2

rani3

rani4

rani5

Sempre a Luglio 2014, Zuhair Murad ha incantato invece la passerella della Haute Couture parigina con una collezione decisamente da sogno, animata da tagli asimmetrici, spacchi vertiginosi, sensuali scollature, dettagli volumetrici che creano movimento e strati di tulle sovrapposti. Strass e ricami preziosi danno luce ad una palette di colori basic dominata dal bianco e nero, anche in combinazione tra loro e in piccole stampe geometriche e animalier. Non mancano però tocchi di colore coinvolgenti e inaspettati come i lampi di blu cobalto, turchese, rosa e argento.

L’eleganza della collezione di Zuhir Murad

zu1

zu2

zu3

zu4

zu5

Infine Elie Saab, di cui si narra che a 9 anni rubasse tende e tovaglie di casa per farne abiti da regalare alle sorelle. Oggi è sicuramente uno dei grandi interpreti dell’Haute Couture internazionale, creatore di abiti che richiedono circa 600 ore di lavoro ciascuno per la loro complessità e ricchezza dei dettagli. Durante l’ultima Paris Fashion Week ha riconfermato la sua vena creativa presentando una collezione dominata da abiti ispirati ad un gran ballo parigino. Inutile dire che eleganza, opulenza e preziosità sono stati i termini chiave, elegantemente rappresentati da strati di chiffon, seta, tulle e mussola, i tessuti preferiti dallo stilista che ama “dare forma all’aria e alla luce”. Azzurro ghiaccio, rosa peonia, rosso carminio e blu notte sono stati invece i protagonisti della palette cromatica, esaltata da scollature mitigate da preziose stole di volpe.

Il gran ballo parigino di Elie Saab

ELIE1

ELIE2

ELIE3

elie4

ELIE5

Sarà forse il fascino di quell’angolo di Mediterraneo su cui il Libano si affaccia, dei suoi colori e dei suoi profumi, ad ispirare questa nuova generazione di stilisti, così bravi nell’arte di far sognare le donne di tutto il mondo con  abiti dalla perfezione ed eleganza assolute? Lo scopriremo nelle prossime sfilate!

To translate the post, click your flag:


  • acasadisimi

    che meraviglia!!!! mi piacerebbe tanto indossarne uno!!!! magari!

    luglio 23, 2014 at 4:03 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Sono davvero splendidi amica, abiti da sogno che tutte noi vorremmo indossare (io mi accontenterei di uno per stilista 😀 )

      luglio 23, 2014 at 4:19 pm Rispondi
  • Luca

    Bellissimo articolo, e bellissimi abiti!! 😉

    luglio 23, 2014 at 5:40 pm Rispondi
  • alecandy

    Che te lo dico a fare. Elie Saab è uno dei miei stilisti preferiti. Su carta, ovviamente. 😉

    luglio 23, 2014 at 5:55 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Piace molto anche a me, ha uno stile incredibile! Hanno davvero stoffa questi arabi,é proprio il caso di dirlo :)))

      luglio 23, 2014 at 9:08 pm Rispondi
  • Bea

    Complimenti Claudia, i tuoi articoli e le foto che li accompagnano sono sempre bellissimi! ^_^

    luglio 23, 2014 at 6:40 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Grazie Bea 🙂 e grazie di seguirmi con tanto affetto :*

      luglio 23, 2014 at 9:06 pm Rispondi
      • Bea

        🙂

        luglio 24, 2014 at 5:11 pm Rispondi
  • Luca

    Riguardando i modelli dei tre stilisti, mi accorgo di preferire più quelli di Zakhem e Murad, piuttosto che quelli di Saab…

    luglio 23, 2014 at 9:03 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Mi pare giusto che tu abbia le tue preferenze 😉

      luglio 23, 2014 at 9:07 pm Rispondi
  • Sonia Cerquitella

    Claudia, devi assolutamente andare a Parigi alla prossima stagione delle sfilate!

    luglio 24, 2014 at 10:53 am Rispondi
    • BlondyWitch

      Magari Sonia,mi piacerebbe tantissimo!!!! Chissà magari un giorno ;)))

      luglio 24, 2014 at 10:32 pm Rispondi
  • Elisa Zanetti

    mamma mia questi abiti fanno sognare!

    Nameless Fashion Blog

    luglio 24, 2014 at 12:13 pm Rispondi
  • Francesca Trucco

    Che bello vedere che la moda assume queste sfumature multieniche e multirazziale. In particoalre ho apprezzato il primo stilista libanese che hai mostrato , Rani Z il cui gusto riflette nel profondo ciò che più mi piace soprattutto in termini di taglio e colore
    Ti lascio il link al mio Blog, sperando averti mia ospite di tanto in tanto
    http://makeupocchiverdi.wordpress.com/

    settembre 5, 2014 at 10:24 am Rispondi
    • BlondyWitch

      Ti ringrazio moltissimo per i commenti e la visita, sei la benvenuta! 🙂 Io adoro gli stilisti libanesi quindi non posso che darti ragione…Passo volentieri da te a visitare il blog. Un abbraccio e a presto! :*

      settembre 6, 2014 at 3:44 pm Rispondi
      • Francesca Trucco

        Mi sono appena iscritta l tuo blog, se adori gli stilisti libanesi, ti seguo con piacere 🙂

        settembre 8, 2014 at 6:37 am Rispondi

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: