to top

Jeremy Scott for Longchamp: e la borsa si fa pop!


To translate the post, click your flag:

Pop art, stampe cartoon, ispirazioni variegate e un po’ visionarie quelle del geniale Jeremy Scott, direttore creativo di Moschino nonché stilista e designer un po’ folle, ma sempre molto apprezzato. Se tutti noi conosciamo le sue collezioni divertenti e colorate per Moschino (come dimenticare la sfilata in stile Barbie e l’ultima con il tema dei lavori in corso?), non tutti sanno che il celebre designer porta avanti una collaborazione con Longchamp, brand francese produttore di accessori di lusso, da ben 10 anni.

Jeremy Scott for Moschino

11

3

A model walks the runway during the Moschino fashion show as part of Milan Fashion Week Spring/Summer 2016 on September 24, 2015 in Milan, Italy.

sfilata-moschino

Proprio quest’anno, per festeggiare il decennale di questa proficua collaborazione che ha dato vita a ben 20 diversi modelli di bags diventate subito dei pezzi iconici, sono state realizzate due nuove borse: la Greetings from Hollywood e la Remote Control.

Greetings from Hollywood

95765eb7-c541-4a8c-b513-66767d6ad56b

23f78c25-4de6-4bc3-93a3-93a7cd1a0a8e

Remote Control

77e480a6-c397-4295-854b-c755a307e753

Le bags infatti, tutte caratterizzate da stampe evocative e da nomi altrettanto originali, si ispirano a diversi scenari pop: c’è la Humpy Dumpty bag con maialini, pecorelle ed altri simpatiche bestioline, perfetta per gli amanti degli animali;

7372394d-70cf-47a6-afa5-b73280700ab4

c’è la Zodiac bag per i fissati dell’oroscopo;

73b0b9ba-e380-4748-8777-21693c88e178

ci sono le “mostruose” Madballs bags con faccioni orripilanti;

a96c1eca-f3b9-4628-9a5c-b47a6ee4a22f

bbb0ff74-0817-4fcf-94ff-fd70528f75dc

c’è la Color Bar bag che sembra uno di quegli schermi televisivi di una volta, quando andava via il segnale e comparivano solo righe colorate.

1d025219-12b9-427f-8a00-a272392f88fc

Ma ci sono anche bags ispirate alla tecnologia, come la Keyboard bag che sembra la tastiera di un pc;

f2ba3a26-1e76-4980-8e0e-fbe3469c6753

la Pills bag con stampate pillole di ogni tipo

c3870478-96a3-458a-a28b-eaa6bc2ea88f

e la Golden Plats bag per chi ama farsi notare e adoro gli accessori iperlogati.

33a92a19-117c-4287-9738-ece576f230c4

E ancora: la Greetings from Paradise

aa8617fc-b949-4d54-b950-594d80e8cd49

la Tire Print bag

0db962d4-5585-4a4d-9cf7-db28b1f647c0

la Bones bag

2fe7903e-4310-48a1-a03b-e33a4a5100a3

la Floreal Fights bag

b4825da5-d647-4b2e-adcc-d1ae983a27f3

la Golden Card bag

b20a59c1-f3dc-4775-b135-906bc6508fe3

la divertente Stomp bag con le impronte delle scarpe

5137374a-1e60-4621-a2e5-81485d6c92dd

e la Telephone bag

f7973742-8cbf-461b-be13-6b189f63f6af

Intervistato per l’occasione, Jeremy Scott ha spiegato che l’idea della collaborazione con Longchamp è nata dalla voglia di creare delle borse diverse dal solito, ispirate ai bagagli che si vedono in aeroporto con le etichette per distinguerli tra di loro. Quando i proprietari del brand Jean Cassegrein e Sophie Lafontaine gli hanno chiesto di realizzare qualcosa di speciale per l’anniversario, lui ha semplicemente reinterpretato ancora una volta il modello de Le Pliage, la borse iconica di Longchamp, azzardando stampe e grafiche nuove ed audaci.
Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.
Dove si possono trovare queste meraviglie? Basta andare sul sito longchamp.com nella sezione “Le pliage personalized” e sfogliare la gallery dedicata con tanto di possibilità di accaparrarvi subito una bag firmata Jeremy Scott.


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: