to top

Il Red Carpet degli Oscar 2016: la pagella look (Di Caprio ha vinto!)

il red carpet- oscar 2016

Il Red Carpet degli Oscar 2016: diamo i voti agli abiti della serata

 

Il Red Carpet è sempre il momento più atteso. In ogni evento che si rispetti, gli occhi di tutti sono sempre puntati lì, sul quel lungo tappetone morbidoso e sulle star che vi passeranno con i loro abiti da sogno, i loro gioielli a 15 zeri e le loro calzature spesso con la suola rossa come lo stesso tappeto.

Ieri sera mi ero ripromessa di farcela: alle 23 in punto ero già sintonizzata su Mtv8 per seguirmi la lunga diretta di Sky Cinema Oscar. Caffettiera appena fatta, copertina, pigiama tattico, smartphone alla mano per twittare live, un occhio sul teleschermo, uno su Instagram (sì, ero diventata strabica praticamente).

Alle 23.30, dopo i primi saluti, la visione del tizio in studio con una sola scarpa gialla che non si era capito perché, il toto-nomi sui vincitori, il toto-nomi sui vestiti più belli, il toto-nomi sui film di Di Caprio che avrebbero meritato l’Oscar nei 25 anni precedenti, il toto-memes sulle possibili espressioni di Di Caprio in caso di vittoria (poteva esprimersi in una delle tre scene di esultanza del film The Wolf of Wall Street)…ero più carica che mai.

Alle 23.40 sbadigliavo vistosamente per colpa dei commentatori saporiferi. A mezzanotte, dopo aver visto 20 pubblicità, 28 collegamenti a vuoto perché sul red carpet ancora neanche l’ombra di vip (il più vip era il bodyguard), aver sentito dire 45 volte che Di Caprio era il favorito (ma pure Redmayne oh! Dove lo metti?) e aver letto tutti i tweet in sovraimpressione nella speranza di veder passare i miei (ma non me se so filati di pezza come si dice a Roma), ho deciso di spostarmi a letto e seguire la diretta sul telefono.

A mezzanotte e cinque russavo.

C’è da dire che tutta la notte non ho fatto altro che sognare gli Oscar, il red carpet, Di Caprio che vinceva e la premiazione che finiva alle 6 del mattino. Infatti alle 7 mi sono svegliata e la prima cosa che sono andata a controllare era se le macumbe fatte avevano sortito il loro effetto: ebbene sì, il nostro grande Leo ce l’ha fatta.

oscar leonardo di caprio

Dico subito che adoro Redmayne e che avrebbe meritato davvero, ma sono una DiCaprina (si dice?) della prima ora e dunque non potevo che tifare per lui. E stavolta he got it! (si temeva vincesse Orso).

Detto ciò, direi di passare a vedere il red carpet di questa emozionante serata degli Oscar 2016 (per scoprire tutti gli altri vincitori potete guardare QUI, intanto un grande applauso all’immenso Maestro Morricone)

Partiamo dunque con la nostra consueta pagella.

Oscar 2016 – Red Carpet: il podio

Sul podio delle meraviglie non potevano che esserci loro tre: Cate Blachette in un divino Armani Privè pastello che si merita il posto più alto del podio, la splendida Jennifer Lawrence in un altro divino Armani Privè (Re Giorgio, lo sai che ti amo nei secoli dei secoli!) e, scusate se è poco, una fiammante Charlize Theron in Dior con scollatura mozzafiato (e se la può permettere) e senza Sean Penn che se l’è lasciata scappare (pirla!).

Cate Blanchette

il red carpet cate blanchette

Jennifer Lawrence

il red carpet jennifer lawrence

Charlize Theron

il red carpet charlize theron

Questo il mio personale podio di stile, anche se di abiti belli belli se ne sono visti tanti. Eccoveli

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Le romantiche

Le più romantiche sono state indubbiamente loro: Emily Blunt in Prada, Isla Fischer in Marchesa, Olivia Wilde in Valentino e Rooney Mara in Givenchy.

le romantiche

Tra le romantiche mettiamo anche la sublime Alicia Wikander in un Louis Vuitton giallo pulcino con ricami. Deliziosa.

alicia vikander in louis vuitton

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Le Originali

Le più originali, quelle che hanno osato un colore abbastanza diverso dal solito, sono state Reese Whiterspoon in Oscar De La Renta, Brie Larson in uno splendido abito Gucci e Naomi Watts in un particolarissimo dress firmato (guarda un po’) Armani Privè.

le originali

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Le “Too Much”

Non proprio il peggio dello stile, ma due abiti “un po’ troppo”: troppo carichi, dalla linea troppo pesante. Si tratta di Heidi Klum e di Lady Gaga in Brandon Maxwell (che per carità, c’ha provato a fare la chic, quasi quasi c’era pure riuscita, ma la linea non è il massimo).

le too much

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Due maschiotti

Questi due mi hanno colpito per due motivi differenti: Sylvester Stallone perchè ha la faccia di chi ha fatto a botte prima di salire sul red carpet (o ha fatto un frontale con un barattolo di botulino) e Jared Leto perchè negli anni bisogna ammettere che è migliorato (ma ve lo ricordate agli EMA 2013????) Però la coccarda di natale al posto del papillon anche no, dai!

stallone e leto

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Le sbrilluccicose

Abiti scintillanti per Daisy Ridley in un raffinato Chanel, la divina Charlotte Rampling in Armani Privè (ma boccio la scarpa) e una Margot Robbie a 24 carati firmata Tom Ford.

le sbrilluccicose

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Le “Nero e stai una favola”

Per la serie “con il nero non sbagli mai”, tre ottimi esempi: la splendida Jennifer Garner (alla faccia di Ben Affleck), la divina Jennifer Lawrence in Dior (mi ripeto, ma guardate che nude look accidenti!!)  e la sempre perfetta Julianne Moore in Chanel Haute Couture.

la perfezione del nero

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Le “Maria, per me è no”

Niente scivoloni di stile quest’anno? Macchè! Per la serie “non ci siamo” abbiamo tre esempi di abiti che di per sè non sono malaccio, ma che mi danno l’impressione di non avere troppa personalità e di stonare un po’ su quel tappeto rosso. Sto parlando di Kerry Washington in Versace (quel corpetto di pelle è troppo per gli Oscar), di Oliva Munn in Stella McCartney (arancio su rosso? Sei pazza sorella?) e di Rachel Mc Adams in August Getty Atelier (la linea la fa sembrare piatta come una tavola da surf).

le mah

Oscar 2016 – Il Red Carpet: Le “No, ti prego!”

Dulcis in fundo, quelle che hanno toppato alla grande. Saoirse Ronan in Calvin Klein ha guadagnato due taglie, Amy Poehler in Andrew GN non mi convince proprio e infine, a malincuore perchè l’amo alla follia, la mia adorata Kate Winslet che con questo abito lucido di Ralph Lauren mi è proprio caduta nel tranello della gaffe da red carpet.

no, te prego

E voi avete seguito gli Oscar? Quali sono stati i vostri attori/attrici preferiti/e? E il look che vi ha fatto innamorare? 🙂


  • wwayne

    Jennifer Lawrence: La vedo intristita. Sorriso tiratissimo nella foto a sinistra, sguardo vacuo e depresso nella foto a destra. Speriamo che torni presto ad avere quell’aria sbarazzina che la rendeva così simpatica.

    marzo 1, 2016 at 10:26 pm Rispondi
    • wwayne

      Charlize Theron: E’ del tutto naturale che si sia lasciata con Sean Penn, perché erano una delle coppie peggio assortite che avessi mai visto. Lei che sprizza classe da tutti i pori, lui con quell’aria sempre disordinata e ubriachiccia di chi passa la vita a camminare da casa al pub e ritorno. Non a caso son durati il tempo di un rutto. 🙂

      marzo 1, 2016 at 10:28 pm Rispondi
    • wwayne

      Lady Gaga: Una volta che ti sei costruita un personaggio, poi devi avere la coerenza di portare avanti la parte fino in fondo. Se invece parti come la regina del kitsch e poi finisci per vestirti in abito bianco, a quel punto fai la figura della tamarra che cerca di darsi una ripulita. Con esiti inevitabilmente pessimi, perché la classe non si compra.

      marzo 1, 2016 at 10:30 pm Rispondi
    • wwayne

      Jared Leto: Mi sembra più in forma adesso di quando vinse l’Oscar. Due anni fa aveva i capelli in pessimo stato, la barba da conte di Montecristo… ora invece è molto più ordinato. E anche molto più fedele di Lady Gaga alla sua anima kitsch. 🙂
      Kerry Washington – Olivia Munn – Rachel McAdams: Forse è vero che si sono vestite male, ma sono tutte e 3 talmente BBONE che possiamo anche chiudere un occhio. 🙂
      Kate Winslet: E’ chiaramente innamorata di Di Caprio, ed è chiaramente ricambiata. Lo vedrebbe anche un cieco. Son quasi vent’anni che si annusano, cosa aspettano a mettersi insieme? 🙂

      marzo 1, 2016 at 10:31 pm Rispondi

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: