to top

ICONS – Anna Dello Russo: nella prossima vita voglio essere lei


Ricordate il famoso romanzo di Oscar Wilde “The Importance of Being Earnest?” Sì? No? Non importa e se ve lo ricordate, dimenticatelo.

Ormai nell’ambitissimo mondo fashion non importa chiamarsi Ernesto o Chiara, come ho letto da qualche parte in merito alla sacra triade delle fashion bloggers italiane più famose (Ferragni, Biasi, Nasti n.d.r).

Chiara? Who is she? Io voglio chiamarmi Anna! Due delle donne della moda più famose e potenti al mondo si chiamano così (scusa Suzy, la prossima volta mettiti un doppio nome please) e sto ovviamente parlando di Anna Wintour e di Anna Dello Russo, ca va sans dire.
Perché mai dovrei aspirare ad essere una Chiara quando potrei essere una Anna? Se dobbiamo sognare, che diamine, facciamolo in grande!

Ebbene sì: nella prossima vita io voglio essere Anna Dello Russo.

adr_1

Avrete già capito che questo lunedì mi sono svegliata con lo spirito della sognatrice incallita, ma ogni tanto ci sta non trovate? Soprattutto dopo un mese di fashion weeks in cui Anna Dello Russo è stata la mia fonte Instagram preferita di foto e video su abiti, sfilate, front row illustri, outfit da capogiro e street style a più non posso. A proposito, siete mai state sul profilo Instagram della signora Dello Russo? Se siete delle amanti della moda andate pure a lustrarvi gli occhi. Se invece non sapete neanche di chi sto parlando, proseguite pure nella lettura.

#CHI E’ ANNA DELLO RUSSO?

Sarebbe più facile chiedere “Ma chi è che non conosce Anna Dello Russo?”. Avete presente quella signora super figa presente a tutte-tutte-tutte le sfilate più glam del pianeta, abbracciata a stilisti o modelle e con indosso abiti che definire griffati è un puro eufemismo? Quella che di solito si nota a mille km di distanza nelle foto di street style, quella con i cappelli che assomigliano a giostre per bambini o a pennuti d’oltreoceano? Quella con le borse piumate/pellicciate/logate e le gambe super muscolose? Dai su che avete capito di chi sto parlando. No, non quella con il caschettino e l’epressione socievole di un pitbull, quella è la Wintour. Dico l’altra, quella chic e anche un po’ choc che indossa abiti da sogno. Lei!

anna-candela-chiara

10moschinoCatherine-Baba-and-Anna-Dello-Russo-at-Moschino-Fashion-Show_oggetto_editoriale_720x600

Anna-Dello-Russo-e-Micol-Sabbadini-da-Blumarine_oggetto_editoriale_720x600

valentino-e-anna-dello-russo_thumbnail

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 20: Anna dello Russo attends the Max Mara Spring/Summer 2013 fashion show as part of Milan Womenswear Fashion Week on September 20, 2012 in Milan, Italy. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

#FASHION SHOWER

Allora per chi non la conosce, riassumiamo brevemente partendo da un caso che l’ha vista protagonista, accaduto il 9 settembre 2012 quando AdR (è la sua sigla) è protagonista di un video intitolato “Fashion Shower”, dove la divina si esibisce cantando e ballando, vestita di un microabito in PVC e accessori d’oro. Una cosetta sobria. I più hanno additato il video come una manifestazione un po’ kitsch del suo stile, altri l’hanno trovata geniale, in ogni caso lei ha raggiunto il suo obiettivo: dividere l’opinione pubblica e creare buzz.
Perché questo video? Perché Anna Dello Russo, Creative Consultant di Vogue Japan, un passato in Vogue Italia e per sei anni Editor de L’uomo Vogue (18 anni complessivi in Condè Nast) era in fase di lancio della nuova collezione di accessori ideati in collaborazione con il brand low cost svedese H&M. E fin qui…

carte_01b

anna-620x414

anna-dello-russo-for-hm-by-mert-marcus

Perché tanto scalpore? Perché Anna Dello Russo non solo è la personificazione folle ed irriverente della moda che incarna il principio  “non solo fashion blogger-non solo editor-non solo fashionista” ma anche perché lei è stata capace di trasformare la sua stessa persona in un brand semplicemente facendo quello che ama di più: fare moda, scrivere di moda, indossare la moda. Ed è diventata famosa tanto quanto la regina della moda internazionale, la caschetta Wintour.
Ma perché la gente la ama tanto? Perché lei ha sostanza, non è solo apparenza. Credete forse che avrebbe avuto una carriera come quella sopra citata se non fosse stata così in gamba?

E non solo: lei è eccentrica, originale, sopra le righe, forse al limite del trash a volte, ma in ogni caso è una sperimentatrice. E i suoi followers la amano e la seguono proprio per questo (e non sono 4 gatti per intenderci).

insta

adr

anna-dello-russo

Persino Helmut Newton ha definito la Dello Russo “una maniaca della moda”, cosa che effettivamente è, ma non solo. Nel celebre video Anna azzarda quella che è diventata una sua massima e che ha creato non poco scalpore: “Fashion is always unconfortable, if you feel comfortable, you never get the look”  che tradotto sta per: la moda è sempre scomoda, se ti senti a tuo agio non avrai mai azzeccato il look. E se lo dice lei, c’è da crederci.

Dunque domattina tutte a buttare giù la spazzatura e a comprare il latte al super con pelliccia in mongolia, clutch dorata, in cui a malapena ci entrano i soldi per gli acquisti alimentari, e stiletto assassini. Se vi chiedono dove andate così conciate siete autorizzate a rispondergli che non capiscono un ciufolo di moda.

#AdR: STRATEGIA O AUTENTICITA’?

Scherzi a parte. Di sicuro c’è molto di costruito in lei, non si diventa un personaggio simile dall’oggi al domani senza una solida base e un altrettanta solida strategia comunicativa, di marketing e di personal branding. D’altronde è anche vero che AdR non può essere solo un personaggio costruito a tavolino perchè, se così fosse, la sua carriera non sarebbe stata così lunga e fulgida e, soprattutto, a quest’ora qualcun’altra le avrebbe fatto le scarpe. La verità è che lei, invece, mantiene ben salda la sua posizione nell’olimpo della moda perchè è unica in quanto è stata la prima (ricordate il vantaggio del pioniere?) a fare quello che fa e per capire quanto lei sia diversa basta vedere il suo sito: chi mai avrebbe tanta faccia tosta da incorniciare i suoi look come fossero opere d’arte?

Credits: www.annadellorusso.com

dieselblackgold

dior jumpuit

fendi dress e bag dior boots

ij

IN

ins1

instasum

r1

te

Ma sapete che vi dico? Che sia strategia o autenticità e in quale percentuale l’una o l’altra cosa, chissenefrega!

Per una volta lasciamo da parte tutte queste congetture e godiamoci quello che lei rappresenta: il sogno di vivere la moda in una maniera davvero fuori dagli schemi e, nonostante ciò, più centrata di chiunque altro.

Sì, anche a 53 anni.

J’adore.

 anna-dello-russo-hm-accessories3


  • ilbellodiesseredonna

    Ha un look davvero particolare , alcuni vestiti mi piacciono moltissimo

    http://bellodiesseredonna.blogspot.it/

    ottobre 6, 2015 at 10:09 am Rispondi
  • Sara

    La cosa fantastica di Anna Dello Russo è che si diverte, si diverte tantissimo facendo quello che le piace, come le piace! Che sia autentica o studiata a tavolino poco importa, ma sembra così libera che mi rimane difficile pensare che non sia davvero così al 100%! In ogni caso è una grande nella sua unicità!

    ottobre 7, 2015 at 8:23 am Rispondi
  • Martina

    Fantastica! Una grande personalità!
    Un bacio
    Martina
    http://www.pinkbubbles.it
    Nuovo post

    ottobre 8, 2015 at 10:26 am Rispondi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: