to top

Grammy Awards 2015: fatti e misfatti di stile sul red carpet


“Datemi un red carpet e conquisterò il mondo!”

Chi lo diceva? Bravi, nessuno. Me lo sono appena inventato. Ma non trovate che per certe celebs questo potrebbe essere il mantra perfetto da recitare al mattino appena si svegliano? Quando ancora il chihuahua gli russa vicino, la piscina riscaldata li attende per la nuotata mattutina, il personal trainer che gli ha dormito sotto al letto fa asana yoga mentre addenta barrette dietetiche e loro aprono gli occhietti impreziositi da lunghe ciglia finte con swarovsky.

Immaginate la scena:
mettono giù i piedini dal letto, giù sulla moquette (non so perché ma mi piace l’idea della moquette, forse perché io sono allergica e non me la posso permettere) e gridano “Datemi un red carpet e conquisterò il mondo!!!”. Arrivati a questo punto il chihuahua dovrebbe addentargli le caviglie per la colazione mattutina, ma non ci spingiamo fino a li.

Perché dico questo? Perché voi non avete visto Madonna e Paris Hilton sul red carpet dei Grammy Awards! Sennò non mi chiedereste il perché.

Ora, ci tocca ragazzi, non possiamo fare solo un articolo per massacrare questa e quella, o elogiare quella e quell’altra, dobbiamo anche dare delle informazioni utili. Questo è un blog di spessore, mica pizza e fichi. Non possiamo abbandonarci subito all’euforia del commento al vetriolo libero, dobbiamo dire chi ha vinto, chi ha perso, chi.
Allora, espletiamo la pratica, veloce veloce. Sam Smith ha vinto ben 4 grammy come Record Of the Year, Song of The Year, Best New Artist e Best Pop Vocal Album; Beyoncé si è aggiudicata i premi come Best R&B performance, Best R&B Song e Best Surround Sound Album; Beck, ha conquistato il premio come Album of the Year per il suo Morning Phase; Madonna ha cantato Living For Love. Poi si sono esibiti Sam Smith e Mary J. Blige, Usher ha omaggiato Stevie Wonder, Katy Perry si è spesa a sostegno della lotta alla violenza sulle donne, Ariana Grande ha cantato Just a Little Bit of Your Heart e infine Beyoncé, in compagnia di Common e John Legend ha chiuso la 57esima edizione dei Grammys con Take My Hand, Precious Lord.

Ok, finito, ora passiamo ai look 😀

Da chi partiamo? Ma sì, partiamo da quelle che #In Versace è meglio
Adepte di questa categoria sono Gwen Stefani e Ariana Grande. La prima – Gwen Stefani credo proprio sia andata nel camerino della Donatella, post sfilata alla Paris Fashion Week, e le abbia detto “Dona, dammi subito quella jump suit che ho visto in passerella che me la metto ai Grammy” perché praticamente manco è finita la sfilata che lei ce l’aveva già indosso. Ci avrà dormito probabilmente. Comunque sta da dio. A me lei piace un sacco, trovo sia stilosissima e mi piace anche il suo genere musicale, un po’ ska, un po’ pop…Sul red carpet non è scontata e non fa la vamp. Brava, ci piace. Voto: 9

gwen stefany in atelier versace

Ariana Grande anche lei chiccosissima in Atelier Versace, anche lei ha saccheggiato dalle ultime collezioni e gioca a fare la lady. E ci riesce bene. Ottima la linea, bello il taglio della scollatura, bello il bianco. Ma sta pettinatura ogni tanto la vogliamo cambiare o è permanente? Voto: 8

ariana grande in versace

Passiamo a quelle che #Mi devo distinguere a tutti i costi

Qui abbiamo Jessica Lowndes che, non accontentandosi del classico black & white, ha voluto dare una botta di vita all’outfit con questo taglio centrale che fa tanto “manca un pezzo a questo abito o sbaglio?!” Oltretutto lo stilista non è pervenuto. Chissà perché. Voto: 5,5

jessica lowndes

Passiamo a Charlie XCX (non è un codice segreto tranquilli, è il suo soprannome credo) che, pur di farsi vedere, si è vestita da …da cosa si è vestita esattamente? Non so, scusate, è un look che non riesco a centrare in pieno, ma c’è qualcosa che mi disturba, forse il fiocchetto rosa, forse la stola di pelo…forse proprio lei. Ancora non digerisco quel tormentone Boom Clap. Sarà pure total look Moschino ma il voto è 5.

charlie xcx in moschino

Rita Ora. Ora, Rita, ma dico io, ti sei forse avvolta nel domopack? Ok, no, l’abito è di Prada ed è splendido, ma è un cicinin troppo per lei. Forse l’abbinamento con capello platinato è un surplus eccessivo. Non mi convince in pieno. Voto: 6–

rita ora in prada

Categoria #Come le vesti le vesti queste sono sempre divine

Migliori esponenti di questa categoria sul red carpet dei Grammy sicuramente Rihanna, favolosa con un Giambattista Valli Couture, splendido il colore e tutto il resto, meravigliosa. Voto: 10

rihanna in giamabattista valli haute couture

Taylor Swift. Miss Perfettina colpisce ancora. Ma sta benissimo e non posso dire assolutamente nulla. Bellissimo l’abito firmato Elie Saab (ehhh ragazzi, non ce n’è), bellissimo l’abbinamento con le scarpe in un color block originale e azzeccato. Brava. Voto: 9,5.

taylor switf in elie saab

E ovviamente manco a dirlo, Nicole Kidman. Splendida, semplice e perfetta nel mini abito firmato Thierry Mugler. Bello anche il taglio di capelli. Sempre divina. Voto: 9,5

nicol kidman in mugler

Bella anche Beyoncè, ma siccome non sono aggiornata, ditemi: è di nuovo incinta o è il vestito di Proenza Schouler che la ingrassa? Voto: 7

beyoncè in proenza schouler

Categoria: #C’è qualcosa che non quadra

Katy Perry, a malincuore, stavolta mi rientra in questa categoria. Non so, ma l’abito di Zuhair Murad –splendido – non la valorizza al massimo e mette in risalto troppo le curve con un risultato un po’ goffo. Peccato perché lei è stupenda. Saranno forse anche i capelli? La preferisco decisamente corvina…Comunque per lei stavolta solo un 7.

katy perry i nzuhair murad couture

Anche Jessi J non la trovo giusta per l’abito Ralph&Russo che indossa. Bella ed esuberante com’è, dovrebbe indossare qualcosa di più adatto alla sua personalità, non infagottarsi in un abito un po’ funereo come questo. Colore ragazza, colore per te. Voto: 6

jessie j in ralph e russo

Stesso discorso per Iggy Azalea, tutto perfetto, ma quella trasparenza a fondo abito mi ricorda di quando, da piccola, giocavo nella tenda da campeggio e c’era la striscia di rete per non fare entrare le zanzare. Il resto è tutto splendido, colore, linea, poi è Armani…Ecco, l’hair style lo avrei pensato diverso, ma sono opinioni soggettive. Voto:7

iggy azalea in giorgio armani

Infine, passiamo alle dolenti note, alla categoria che chiamerei senza troppi giri di parole

#Ma lo stilista che indossi ne è al corrente?

Partiamo da Jane Fonda che sembra sbarcata dalla capsula del tempo. Dai ’70 al red carpet senza passare dal via. Ma anche un po’ sorella di Star Trek volendo. Non ce la posso fare. E’ un Balmain, ma per me è no. Voto: 5

jane fonda in balmain

Kim Kardashian, in vestaglia extralusso con tanto di extra derrière. Troppo scollata, troppo sbrilluccicosa, troppo di tutto. Non ci siamo. Voto: 4 (Jean Paul Gaultier perdonali, perché non sanno quello che indossano).

kim kardashian in jean paul gaultier

Miley Cyrus. Questa ragazza va migliorando, è vestita. Solo per questo dovrebbe passare di categoria. Ma con tutte quelle prese d’aria non avrà paura di prendersi un raffreddore? Beata gioventù. L’abito è di Alexandre Vauthier. Se sapeva chi lo avrebbe indossato non so se avrebbe ceduto. Voto: 6-

miley cyrus in alexandre vauthier couture

Esplosiva Nicki Minaj. Un po’ troppo. Poi lei fa come la Kardashian “sono dotata e ci metto il carico da 90”. E vabbè. Però il vestito sembra sul punto d’esplodere, anche se è di Tom Ford. Nicki cara, la classe non è acqua e neanche tessuto stretch. Voto: 5

nicki minaj in tom ford

Passiamo alla donna che se non la notano si deve far notare per forza. Lei, l’unica e inimitabile Paris Hilton, inguainata in un abito che fa della scollatura un optional. No no no. Oltretutto anche qui lo stilista non è pervenuto…Mi viene il dubbio che se lo sia cucita lei. Ma conoscendo il tipo dubito. Più facile che i chihuahua le abbiano tolto brandelli di abito a morsi mentre scendeva dal letto e metteva i piedini sulla moquette. Voto: 4

paris hilton

E che dire di Lady Gaga che si è vestita da trota salmonata? Brava Gaga. Il pesce fa bene alla salute. Voto: 4,5

lady gaga in brandon maxweel

Ma ecco che tra tanto “già visto” e “già indossato” una luce si fa strada per illuminare il red carpet ed entra lei, Madonna, vestita come neanche lo stesso Givenchy che ha confezionato l’abito avrebbe potuto immaginare. Ma siamo sicuri che Riccardo Tisci ha dato il via libera per questa mise? Praticamente voleva vestirsi da torero…immagino. Ma che tipo di corrida è andata a vedersi Madonna? Improponibile. Voto: 3

Madonna in Givenchy haute couture by Riccardo Tisci

E voi, che ne pensate di questi look? Qual è stata la vostra celeb preferita? Ma soprattutto, secondo voi, Madonna da cosa voleva esattamente vestirsi? Aspetto le vostre opinioni 🙂

Ti è piaciuto questo articolo e vuoi rimanere aggiornato/a su tutte le novità del blog, sui prossimi eventi, le sfilate, le nuove tendenze moda e molto altro ancora? Unisciti alla community di BlondyWitch.com, lascia la tua mail nel form qui sotto. E’ gratis e senza spam 😉 Ti aspetto!


  • BlondyWitch

    Grammy Awards 2015: fatti e misfatti di stile sul red carpet http://t.co/xAlJte1QPR

    febbraio 10, 2015 at 6:32 pm Rispondi
  • majortopics

    Grammy Awards 2015: fatti e misfatti di stile sul red carpet #Grammys http://t.co/bbE23xvrQz http://t.co/vY9ELu7C6E

    febbraio 10, 2015 at 6:33 pm Rispondi
  • wwayne

    Ogni volta che vedo Nicole Kidman mi si allarga il cuore… non mi piace particolarmente come donna, ma le sono affezionato per il suo ruolo in Ritorno a Cold Mountain, a mio giudizio uno dei film più belli nella storia del cinema.
    Comunque, la mia impressione è che le varie star si siano abbigliate in modo coerente con la loro immagine: Madonna e Lady Gaga che provocano con il kitsch, la Kardashian che provoca vestendosi da mignotta in libera uscita, Katy Perry che si tinge i capelli per la milionesima volta… niente di nuovo sotto il sole, purtroppo. L’unica eccezione è stata Miley Cyrus, più sobria del solito sia nell’abito che nell’espressione del viso. Spero per lei che gli eccessi del passato siano alle spalle.

    febbraio 10, 2015 at 7:02 pm Rispondi
      • wwayne

        Sai che non l’ho visto? Devo rimediare! Corro a rispondere al commento che hai lasciato sul mio blog. 🙂

        febbraio 11, 2015 at 5:03 pm Rispondi
  • Frecciaa

    Grammy Awards 2015: fatti e misfatti di stile sul red carpet: http://t.co/5RpSnGYIXy via @blondywitch

    febbraio 10, 2015 at 10:10 pm Rispondi
  • fashionadvisorme

    Trovo la Swift un pò noiosetta, Rihanna mi colpisce sempre nel bene e nel male;) bacio

    febbraio 11, 2015 at 5:18 pm Rispondi
  • lillyslifestyle

    Io farei le lobotomie a chi le concia così, unica guardabile: Gwen Stefani!
    I capi sono (alcuni) opere d’arte ma per nulla pensati ai corpi di chi li indossa.
    Cestinerei le carte argentate domopack, ohhhh pleaseeee -_-
    Scusa sono stata implacabile, ma veramente non “se ponno guardá”

    febbraio 11, 2015 at 5:18 pm Rispondi
  • Martina

    Che forza che sei Claudia, mi sono divertita un sacco a leggere il tuo articolo!!
    Condivido tutto quello che hai detto e i voti che hai dato! 🙂
    Un bacione <3
    Martina
    http://www.pinkbubbles.it

    febbraio 12, 2015 at 7:41 am Rispondi

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: