Della serie “a volte ritornano”: ora faccio outing e vi svelo che il mio primo paio di espadrillas era blu con i lacci da annodare alla caviglia. Era il 1992 e io avevo esattamente 9 anni. E le amavo da impazzire, perché all’epoca tutte le bambine avevano le espadrillas e io mi sentivo tremendamente “alla moda” con quelle scarpe ai piedi (ebbene sì, già a quei tempi mostravo i primi sintomi da fashion addicted). Eppure, da quel che ricordo, all’epoca non c’erano grandi varianti tra le quali sbizzarrirsi e al massimo si poteva scegliere se prenderle blu, rosso o avorio (erano i colori che andavano di più), ma tutte ne avevano almeno un paio e andavano tantissimo!

Immagine

Ora voi direte “sì, ma a noi?”. Era una piccola riflessione personale per dire che le espadrillas, così come tanti altri pezzi cult del nostro guardaroba (o della nostra scarpiera, come in questo caso) sono dei veri e propri pezzi di storia, ripescati ciclicamente dal passato e riproposti svariate volte negli anni, arricchiti di volta in volta con elementi che li rendono sempre perfettamente attuali.
Potenza della moda!
E quest’anno le espadrillas sono tornate nuovamente in auge: sempre realizzate nei materiali tradizionali, ovvero tela e corda, totalmente rinnovate e quasi sempre senza i famosi lacci (che a me piacevano tanto), ma sempre con quel loro inconfondibile fascino casual che ci ricorda immediatamente l’estate e le giornate al mare.

Uno dei primi a rilanciarle sulle passerelle parigine per la primavera-estate 2014 è stato Valentino

Immagine

Seguito a ruota da tantissimi altri brand, ciascuno dei quali ha lanciato il suo modello per la bella stagione: si va dalle espadrillas più classiche in puro stile navy e in colori basic come bianco, rosso e blu

Immagine
ai modelli monocromatici o in jeans

Immagine
a quelli più particolari in toni sorbetto, stampe e microborchie.

Immagine
Per le stampe soprattutto c’è una grande varietà di colori e disegni, anche con applicazioni

Immagine

Immagine
E ci sono anche in versione romantica con fiori o ricamate all’uncinetto (adoro!)

Immagine

Con cosa indossarle? Via libera a pantaloni capri, jeans e abitini di ogni tipo, scegliendo le espadrillas più originali e colorate per abbinamenti con capi basic e viceversa, quelle basic da abbinare a capi più colorati ed elaborati. Ovviamente ricordatevi che si tratta comunque sempre di scarpe casual e quindi meglio evitarle con capi troppo eleganti o in occasioni importanti.

Detto ciò, fatemi sapere voi che ne pensate: quest’estate espadrillas sì o espadrillas no? Aspetto le vostre opinioni! 😉

To translate the post, click your flag. 


15 thoughts on “Fashion Obsession: espadrillas time

  1. Nooo!!!!! lo sai a me non piacevano molto, ma il 1° Maggio da noi erano aperti i negozi e, visto che le temperature invernali non mi hanno permesso di fare una scampagnata, ho fatto shopping!!! ho comprato il mio primo costume della stagione…di miss bikini color viola…bellissimo! e un paio di espradrillas fucsia di pizzo san gallo!!! sai che con l’outfit giusto non sono male? baci !!!

    1. Dai!!!! Chissà che belle che sono….:))) Sempre ottimi gusti amica…se continui cosi non avrai neanche più bisogno dei miei consigli :))) ♥ scherzo ovviamente come farei senza la mia adorata lettrice?

Rispondi