to top

Fashion Interview: Annamaria Patronella, la stilista dei red carpet


Annamaria Patronella: dalle passerelle d’Alta Moda a Casa Sanremo

 

Quest’oggi, nell’angolo dedicato alle interviste, ho il piacere di ospitare Annamaria Patronella, stilista pugliese originaria di Grottaglie che mi ha colpito per il suo stile raffinato e per i suoi splendidi abiti da red carpet.
Annamaria mi ha raccontato di aver appreso dalla mamma sarta l’amore per la moda e il cucito, così come la passione per i tessuti e, dopo una Laurea in Lettere Moderne, nel 2011 ha deciso di inseguire la passione della sua vita: si è diplomata sarta, figurinista e stilista di moda e ha iniziato subito a farsi notare al grande pubblico partecipando a varie passerelle d’alta moda, anche internazionali come Dubai, avendo l’onore di partecipare all’apertura dei Nastri d’Argento lo scorso Giugno 2015 e dedicandosi particolarmente agli abiti da sera e da red carpet.

Quello che mi ha sempre affascinato delle persone come Annamaria, è la capacità di prendere in mano la propria vita, stravolgerla se serve, e dedicarsi a ciò che si ama di più cercando di realizzare il sogno della propria vita, in questo caso diventare una stilista. Per questo ho deciso di intervistarla, per farmi raccontare da lei come ha saputo trasformare il suo sogno in realtà.

Ed eccovi il risultato della nostra bella chiacchierata. Buona lettura 🙂

BW: Ciao Annamaria e grazie di questa intervista!
Annamaria: Salve a tutti e grazie a te di avermi dato la possibilità di far conoscere il mio lavoro ai tuoi followers!
BW: Partiamo dalla fine, ovvero la collezione di Qadesh, la Luxury Collection che hai presentato a Casa Sanremo lo scorso 9 febbraio. A cosa ti sei ispirata per realizzarla?
Annamaria: Per la collezione di pret a couture Qadesh mi sono ispirata alla dea dell’antica mitologia siriana dell’estasi e dell’amore che porta appunto questo nome e che si sviluppa in passerella in tre fasi differenti: l’ANIMA LUMINOSA, la parte più bella e delicata del nostro essere, espressa in passerella da abiti chiari e luminosi in seta e magline tecniche in lurex, dai tagli sensuali, avvolgenti e arricchiti da dettagli preziosi; il LATO OSCURO, la parte più nascosta del nostro essere, espressa in passerella da abiti neri realizzati in tessuti ricamati paillettati, chiffon plissettato, georgette e organza di seta e pizzo, con tagli sartoriali decisi e provocanti; e la PASSIONE, il vero motore che ci spinge a compiere azioni ed è personificata dalla dea stessa nell’uscita dell’outfit finale, ovvero un abito red wine in tessuto ricamato e paillettato, fasciante e seducente.

Alcune immagini della collezione di Annamaria Patronella presentata a Casa Sanremo

annamaria patronella 1

_S6A0350

_S6A0431

_S6A0482

_S6A0516

_S6A0549

_S6A0637

_S6A0681

 

BW: Beh, fantastica davvero. Mi chiedevo come mai la scelta di far sfilare questa collezione proprio a Casa Sanremo.
Annamaria: Mi piaceva l’idea di presentare la nuova collezione in un contesto cosi rinomato, dove da sempre la moda è sotto tutti i riflettori dei media.
BW: A quale tipo di donna ti rivolgi? Chi è la donna vestita da Annamaria Patronella?
Annamaria: Innanzitutto, realizzando capi unici e su misura, io vesto tutte le donne, tutte quelle donne che vogliono sentirsi al centro dell’attenzione, sotto gli sguardi di tutti. Donne soprattutto sicure di sé e della propria femminilità e che sanno come usarla per conquistare chi le guarda.

Alcune immagini dello shooting della collezione di Annamaria Patronella

20160207_094614

20160207_112108

20160207_111310

20160207_111236

20160207_112108
BW: Il tuo brand è nato ufficialmente nel 2012, ma come sono stati questi 3 anni circa di lavoro nel campo della moda? Hai trovato delle difficoltà ad affermarti come stilista?
Annamaria: Sono stati 3 anni faticosi, sono cresciuta molto lavorativamente parlando, e mi sono ritrovata nel giro di poco catapultata in un mondo dove tutto gira veloce, forte ma soprattutto se non sei fortemente motivata non riesci a stargli dietro. La mia determinazione e la passione per la moda mi danno ossigeno ogni giorno.
BW: Dove realizzi i tuoi abiti, hai un laboratorio? E fai tutto da sola o hai degli aiutanti per quanto riguarda la parte sartoriale?
Annamaria: Realizzo i miei abiti presso un laboratorio sartoriale pugliese, affiancata da splendide professioniste ed esperte nel campo della modellistica e della sartoria.
BW: Come mai la scelta di realizzare proprio abiti da sera e da red carpet?
Annamaria: Gli abiti da sera e red carpet sono sempre stati il sogno fin dalla mia infanzia, non riesco ad immaginare di voler fare altro per il momento..anche se sono aperta a tutto, soprattutto verso il settore moda uomo.
BW: Come vendi le tue collezioni, hai un atelier? E cosa ne pensi invece degli stilisti che decidono di vendere solo online tramite il loro e-commerce?
Annamaria: Io ho uno studio stilistico dove insieme alla cliente disegno, creo, realizzo il suo outfit. Vendo ovunque in Italia per il momento. La scelta dell’e-commerce sarebbe interessante se non fosse che i miei abiti sono sartoriali e su misura, forse un po’ difficoltoso ma chissà … mai dire mai!
BW: Recentemente c’è stata una polemica riguardo all’usanza, da parte delle grandi griffe internazionali, di pubblicare le loro collezioni sui social a volte ancor prima delle sfilate e questo fenomeno starebbe conducendo la moda ad una morte prematura. Tu cosa ne pensi?
Annamaria: Io stessa seguo alcuni stilisti che pubblicano sui social in diretta le loro creazioni e questo mi fa sentire partecipe della loro vita lavorativa. Non credo che questo conduca la moda alla morte, ma solo a un altro modo di presentare il proprio lavoro al passo con i tempi che viviamo.
BW: Domanda di rito, nel mondo variegato del fashion system qual è lo stilista (o gli stilisti) che ammiri di più o ai quali ti senti più vicina come stile?
Annamaria: Adoro gli stilisti libanesi da Krikor Jabotian a Rami Kadi passando per Murad, ma amo pure Marchesa.
BW: A Sanremo abbiamo visto di tutto e di più nei look di ospiti, conduttori e cantanti, ma secondo te nel 2016 qual è la vera essenza dell’eleganza?
Annamaria: Io penso che l’eleganza sia qualcosa di innato in una donna o in un uomo, che sia un atteggiamento, un modo di porsi nei confronti degli altri. Noi stilisti possiamo aiutare a trovare l’abito giusto che indossato possa donare sicurezza e fiducia in se stessi. Questo può essere espressione di personalità e di eleganza.
BW: Tu che sei esperta di red carpet, qual è il tappeto rosso sul quale un giorno vorresti vedere i tuoi vestiti?
Annamaria: Ho sempre puntato in alto, direi senza dubbio la notte degli Oscar a Los Angeles o I Grammy Awards.
BW: Progetti futuri?
Annamaria: Tanti… ma non amo parlarne per scaramanzia…
BW: Annamaria io ti ringrazio e ti faccio i miei complimenti per il tuo lavoro. Lasciaci i tuoi contatti social e il tuo sito così che anche i lettori di BlondyWitch.com possano seguirti.
Annamaria: Certo, potete trovarmi sul mio SITO, ma anche su Facebook, Instagram e Snapchat come annamariapat.

Complimenti ancora ad Annamaria Patronella e un grande in bocca al lupo per i suoi progetti futuri!


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: