to top

AltaRoma: cosa ne pensano gli addetti ai lavori? Eccovi i loro punti di vista


Manca ormai pochissimo all’inizio di questa edizione 2015 di AltaRoma AltaModa, meno di 24 ore.

Eppure, se l’avessero chiesto anche solo 30 giorni fa, non tutti avrebbero scommesso sul fatto che questa edizione di Gennaio si sarebbe tenuta. Ricordate la polemica sui mancati finanziamenti che rischiava di far saltare tutto vero? Nel giro di pochi giorni la notizia si era diffusa a macchia d’olio scatenando un polverone di “se” e “ma”. E soprattutto mettendo tristemente in gioco la credibilità di AltaRoma come istituzione, della stessa città di Roma, della moda italiana in generale. Senza contare le difficoltà che hanno dovuto affrontare coloro che stavano già programmando le loro sfilate e che hanno dovuto lavorare con questa spada di Damocle che incombeva sulle loro teste.

Stesso discorso per tutti coloro che aspettavano AltaRoma per lavoro e per diletto e che fino a una decina di giorni fa non conoscevano neanche il calendario delle sfilate perché non era ancora pronto.

Insomma, i pro e i contro di questa realtà della moda capitolina sono sotto gli occhi di tutti, ma a me piace pensare che per la sua importanza, per la sua bellezza e per il suo significato più ampio di rassegna chiave del sistema moda italiano, siano più i pro che i contro.
Io amo AltaRoma per tanti motivi e credo molto in questa istituzione, nonostante tutto. Anche se indubbiamente si può far di meglio.

Ma proprio a ridosso dell’inizio ufficiale di questa edizione, mi sono chiesta cosa ne pensassero gli altri di AltaRoma. Ebbene sì..Perchè credo che sia l’unione di più punti di vista a dare forma ad un’opinione variegata e completa. E allora, come inedito backstage di questa AltaRoma 2015, ho deciso di rivolgere la fatidica domanda “COSA NE PENSI DI ALTAROMA?” proprio a coloro che, in un modo o nell’altro, hanno avuto a che fare con AltaRoma per mille motivi. Magari perché si occupano di altri eventi moda e hanno un punto di vista più obiettivo, oppure perché sono stilisti e hanno dunque un’opinione “pratica” di AltaRoma. O semplicemente perchè sono personalità che vi gravitano attorno perchè si occupano di blogging, di fotografia, di giornalismo di moda e addirittura di app!

Insomma, c’è chi ci ha lavorato, chi ci lavorerà e chi invece guarda dal di fuori con occhio critico com’è giusto che sia. E allora, alla domanda “COSA NE PENSI DI ALTAROMA?” ecco quello che mi hanno risposto.

JACOPO TEODORIstilista e rapper, vincitore del talent Moda sotto le Stelle, fondatore del brand JT by Jacopo Teodori e autore del sito jacopoteodori.com

jacopo

“Sono affezionato da sempre ad Altaroma. Le mie prime sfilate fatte e viste da me sono proprio qui nella mia città…Borgo Santo Spirito vorrei si trasformasse in una tappa fissa della moda 365 giorni l’anno. Le sfilate dello IED di fine anno sono state sempre evento conclusivo di AltaRoma verso giugno/luglio. Speriamo quindi di potervi partecipare ancora e che qualcosa cambi e ci sia più spazio per i giovani, un modo per esibirsi e farsi conoscere…Almeno prima che diventi grande io!”

GISELLA PEANA – filmaker, image consultant e blogger, autrice de ilpeana.it

gisella

“AltaRoma è una realtà importante per Roma e per tutta l’Italia. L’alta moda, la sartorialità italiana è un nostro punto di forza, è un’eredità da tramandare che non ci possiamo permettere di perdere. Purtroppo a Roma manca la moda, mancano i grandi stilisti che da parecchi anni non sfilano più, questo è un grave danno per l’immagine della capitale. L’economia italiana in questo momento di crisi deve avvalersi delle grande risorse dell’Italia, una tra queste è la moda, per questo dobbiamo tutti, o almeno chi lavora in questo settore, fare in modo che le istituzioni siano più presenti, capiscano l’importanza di quanto questo settore possa contribuire per risollevare il nostro Paese”

GIACOMO PRESTIGIACOMO fotografo professionista e autore di molti scatti durante AltaRoma ed eventi collaterali.

giacomo

“Credo che il mio pensare la moda risalga ad un sogno interrotto diverso tempo fa. Quando la moda scendeva dalla scalinata di Trinità dei Monti. Quella è l’Alta Moda, lo scendere dal cielo di donne bellissime vestite di leggeri e svolazzanti vestiti, come delle divinità. E’ un incontro, oppure il continuare a sognare. AltaRoma la cerco nei monumenti e nelle location antiche spesso usate dai fashion stylist di questo evento. Quella magia mi affascina, inebria, emoziona. Adoro le passerelle romane, l’alta moda è Roma, e AltaRoma è l’alta moda nei monumenti storici”

VITTORIO CAMAIANI – stilista artigiano (lo trovate sul sito vittoriocamaiani.it) definisce così AltaRoma alla quale ha partecipato e participerà anche in questa edizione sfilando Domenica 1 Febbraio con la collezione “Lo Sguardo sulla Laguna”:

vittorio

“Vetrina per molti da non perdere, nella speranza che il prodotto la riporti all’allure di un tempo…”

RAFFAELE STOICO – stilista e vincitore del fashion contest OltreModa è più critico:

raffaele

“Altaroma per me è inutile, è vecchia come organizazzione, gli stilisti che partecipano, tutto un vecchiume”

FEDERICA ROMOLI stilista, protagonista di varie sfilate organizzate da Accademia del Lusso e Glamorize, fondatrice del brand Obsessif by Federica Romoli

federica

“Altaroma secondo me è una delle organizzazioni moda più importanti sull’orizzonte romano dell’alta moda e del pret-à-porter, che dà risalto e una grossa spinta anche a noi giovani che vogliamo lavorare duro e cercare di emergere. Non capisco perché molti la ritengano meno importante di Milano. Basti pensare a quello che stava succedendo neanche un mese fa. Quando ho letto la notizia che Altaroma non si faceva più….ho avuto un colpo al cuore……non credevo potesse essere possibile che un evento così importante che si svolge nella capitale d’italia e nella culla dell’arte potesse finire cosi. E invece, grazie a gente in gamba si farà, e io ne sono entusiasta”

GIOVANNA ERRORE –  fashion blogger presso Sbirilla’s blog e autrice del libro “Vogueabolario”

giovanna

“Quello che so di Altaroma lo so tramite le riviste e i blog (tra cui blondywitch.com ovviamente!) che consulto di continuo. Ho sempre creduto che una singola opportunità data ad un giovane creativo è un tassello, un passo in avanti verso l’affermazione del lavoro creativo come LAVORO a tutti gli effetti, che richiede fatica e sacrifici e pertanto va rispettato. Il fatto che istituzioni e privati diano il proprio sostegno a ragazzi giovani e di talento è uno schiaffo contro chi pensa che studiare moda (o arte, musica, qualunque materia creativa) sia inutile e insensato. E penso che Altaroma sia un incubatore di possibilità, per questo la notizia che fosse stata cancellata mi ha rattristata molto. Avrei voluto scoprire di persona il risultato di questa edizione atipica, organizzata grazie alla determinazione dei singoli talenti più che al contributo delle istituzioni, ma come sai per problemi di salute non mi sarà possibile. Aspetto quindi di sapere tutto ma sono fiduciosa, e dato che si tratta di uno dei partner della scuola che frequenterò da maggio, colgo l’occasione per fare un appello per lo stage!”

YLENIA PUGLIA – stylist per Cosmopolitan Italia e Hearst Magazines e co-owner di G-Sevenstars

ylenia

“AltaRoma è una manifestazione importantissima per gli addetti ai lavori come me perché ti offre non solo una vetrina vastissima di giovani talenti (e non solo) a chi è sempre alla ricerca di vedere cose diverse, ma è anche l’unica manifestazione alla quale ho avuto modo di partecipare dove l’addetto, lo stylist, il giornalista ha la possibilità di vedere, testare gli abiti, gli accessori, di parlare con i designers e confrontarsi liberamente su ogni tipo di idea”

ELEONORA CHIAPPARELLI lavora per Glamorize Roma ed è tra le organizzatrici di Moda sotto le Stelle ed altri format dedicati ai talenti della Capitale

eleonora

“Altaroma l’ho sempre considerata l’OPPORTUNITÀ in assoluto, per stilisti famosi ed emergenti. Uno degli esempi di “Made in Italy” di cui andar fieri. Per quanto riguarda la manifestazione, purtroppo la mia visione è cambiata quando, per esperienze di persone vicine, ho capito che stava diventando una delle tante “macchine” italiane fare soldi. Sono una di quelle persone alle quali la “speculazione” sui sogni e il talento non piace molto. Mi rendo anche conto che per muovere manifestazioni di quella portata, servono per forza meccanismi economici che non possono prescindere dal lucro. La mia non è affatto una polemica. È una visione un po’ amareggiata dell’Italia in generale, che racchiude un po’ tutto i campi socio-culturali di questo paese”

EMY RICE – make up artist e fashion blogger, autrice del blog A strange beauty by Emy Rice

emy

“Il bello di AltaRoma è che nel suo programma sono presenti sia i grandi nomi della haute couture romana, sia quelli dei nuovi talenti, in modo da garantire la continuità dell’eccellenza sartoriale, tanto ricercata dall’alta società della capitale. Ma c’è una nota dolente: la fruizione di questi eventi sarebbe sicuramente molto più piacevole se si svolgessero tutti quanti nel raggio di due, tre chilometri al massimo, in modo da evitare lunghi spostamenti in una città, sicuramente bella, ma anche molto caotica, come lo è Roma”

LORENZO PELLEGRINI – general manager di  App To You, ha lavorato anche per il Red Carpet Group.

lorenzo

“Altaroma è la splendida realtà capitolina che porta gli elementi della tradizione dell’alta moda italiana assicurandogli una visibilità internazionale ed affiancandogli, anche grazie al concorso WION, nuovi designer portando quindi freschezza e innovazione. A livello imprenditoriale, la kermesse dà l’opportunità di avere un palcoscenico internazionale di altissima qualità. La partecipazione di App to you rientra pienamente nella filosofia dell’azienda, in tema di comunicazione, marketing e innovazione. La partnership tra Altaroma e App to you infatti ha visto nascere la app Altaroma, prima App tra tutte le fashion week nazionali, dimostrando ancora una volta l’attenzione per tutto ciò che è comunicazione in ogni forma, dal tradizionale al digitale”

FRANCESCA GORI – fashion blogger e autrice del blog francescagori.com

francy

“Cosa ne penso di Altaroma? Diciamo che oggi, verso questo evento, ho dei sentimenti contrastanti. Avendo vissuto all’estero ed avendo deciso di mia spontanea volontà di rimanere a Roma, penso che una città come Roma non abbia eguali al mondo, penso che AltaRoma abbia un grande potenziale. A luglio grazie ad AltaRoma ho avuto l’occasione di conoscere stllisti straordinari come Giada Curti, Sabrina Persechino, Rani Zakhem…per non parlare poi dei ragazzi dell’Accademia di Moda. Ho iniziato una collaborazione con una delle loro ragazze Lucia Clemente. Alta Roma mi ha anche permesso di conoscere Sonia Rondini che organizza dei meravigliosi eventi collaterali. Ho potuto conoscere e confrontarmi anche con Blogger di una certa notorietà e bravura come Ida Galati, Riccardo Onorato, te! Nell’edizione di Luglio non chiesi direttamente ad AltaRoma gli accrediti, per questa edizione invece ho provato. Purtroppo non sono riuscita ad ottenere gli accrediti. Lo posso capire perchè nn sono una blogger famosa, ma quando ho chiamato per chiedere i criteri di selezione (voglio migliorarmi ogni anno di più) loro non hanno saputo darmi una risposta. Sono anche rimasta delusa dal fatto che blog molto noti non abbiano ottenuti gli accrediti. Troppa disorganizzazione e poca chiarezza. Capisco che hanno avuto dei problemi ma alcune cose non trovano una giustificazione. Danno poca importanza ai blogger, e questo non è un buon segno. #iostoconaltaroma# #maaltaromanonstaconme#”

Io ringrazio di cuore tutti coloro che hanno partecipato a questo articolo un po’ speciale dando il loro inestimabile contributo. Come avete, letto le opinioni sono quasi tutte pro AltaRoma, ma restano delle lacune oggettive nell’organizzazione. Allora colgo l’occasione per fare un appello anche io ad AltaRoma e ai suoi vertici: puntate sui giovani, sulla creatività, sulla meritocrazia e sull’impegno di chi crede in voi e desidera crescere con voi. E vedrete che tutti insieme potremo andare lontano.

Intanto, waiting for AltaRoma!

 

Ti è piaciuto questo articolo e vuoi rimanere aggiornato/a su tutte le novità del blog, sui prossimi eventi, le sfilate, le nuove tendenze moda e molto altro ancora? Unisciti alla community di BlondyWitch.com, lascia la tua mail nel form qui sotto. E’ gratis e senza spam 😉 Ti aspetto!


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: