Attesissima la sfilata romana dello stilista Vittorio Camaiani, divenuto ormai un punto di riferimento per la moda italiana grazie alla sua capacità di vestire le donne in maniera impeccabile, dando loro quel tocco di eleganza fatta di dettagli innovativi, ma allo stesso tempo ricercati e unici.

Il prossimo 1 Febbraio, Camaiani porterà ad AltaRoma, nelle sale del lussuoso Westin Excelsior, la sua donna per la primavera-estate 2015. Una donna come sempre preziosa, che questa volta guarda ad un ideale ponte tra San Benedetto del Tronto, città natale dello stilista, e Venezia, ricreando una sorta di passerella ideale che unisce i due lidi, dal mare alla laguna. Una passerella caratterizzata da gondole, briccole, maschere, vetri colorati, calda sabbia e acqua salata che unite tra loro daranno vita a “Lo sguardo sulla laguna”.

Tessuto cult della collezione, la spugna, must della stagione dello stilista marchigiano, capace di regalare da mattina a sera una brezza di eleganza discreta e contemporanea unendosi a contrasto con seta, shantung, lino e cotone, fino ad illuminarsi di swarosky come vetri di murano al sole. Lo sguardo di Camaiani vede la prua delle gondole sull’orlo delle gonne e trasporta le maschere su camicie e capi couture, dove gli occhi fungono da tasche. Le briccole bicolore, attracco delle gondole, definiscono gli orli asimmetrici dei pantaloni e spiccano nel “completo cartolina” con francobollo e timbro riadattati da esperte ricamatrici e che ispirano l’accessorio della stagione, la nuova bag briccola.

I colori di questa estate guardano alle case di Burano, con tinte rosa geranio, verde “vittoria”, luminosi bianchi e calde note di senape e rosso mattone, viola e blu, dal navy al pervinca. Vittorio Camaiani descrive così una sera di abiti couture fatta di gondole in doppio di seta, balloon di righe su righe e plissé pastellati, staccati da giacchini in spugna arrotolati sulle spalle come teli.

Particolare riguardo agli accessori: i cappelli realizzati da Jommi Demetrio,i bijoux e calzature realizzati rispettivamente da Cecilia Rosati e Lella Baldi, seguono e completano il mood della collezione regalando un risultato d’insieme unico.

A completare l’ultima fatica di uno stilista-sarto, il prezioso, minimalista ed esclusivo “cadeau” firmato Enzo Rossi per Vittorio Camaiani: l’eccellenza dell’artigianalità marchigiana per un prodotto unico ed inestimabile come i Maccheroncini di Campofilone I.G.P, mentre testimonial d’eccezione in passerella sarà l’attrice Elisabetta Pellini.

Camaiani 4

Vittorio Camaiani

Vittorio Camaiani - Elisabetta Pellini

Una collezione assolutamente affascinante che non vedo l’ora di poter ammirare dal vivo questa domenica, certa che, ancora una volta, gli abiti di Camaiani sapranno trasportarmi magicamente, per la durata della sfilata, nel meraviglioso mondo che lo ha ispirato.

To translate the post, click your flag:

Un semplice click qui —>FACEBOOK per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità del blog 😉


15 thoughts on “AltaRoma AltaModa: Lo Sguardo sulla Laguna di Vittorio Camaiani

    1. Io ho avuto il piacere di conoscerlo all’edizione di AltaRoma dello scorso Luglio e posso assicurarti che, oltre ad essere un bravvisimo stilista, è anche una persona splendida, cordiale e alla mano 🙂

      1. Per piacere, puoi dare un’occhiata al mio blog? Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi della sezione Moda, con le biografie degli stilisti, e se vuoi puoi consigliarmi qualcosa 🙂 buon pomeriggio!

        1. ahahha non mollare nel senso di mollare per sempre, ci mancherebbe 🙂 Tu e Lisbona siete fatte l’una per l’altra ormai <3 Tienimi aggiornata :*

Rispondi