to top

Altaroma 2018, la moda torna protagonista nella città eterna: ecco tutti gli eventi e le novità


Altaroma 2018: giovedì 25 gennaio si accendono i riflettori sulla moda romana.

 

Giovedì 25 gennaio parte Altaroma 2018: fino al 28 la capitale tornerà ad essere nuovamente il centro del fashion nazionale con numerosi eventi in calendario che, questa volta, coinvolgeranno tre sedi principali:

  • Il Guido Reni District
  • Il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo
  • La Galleria Nazionale.

a cui si aggiungono location d’eccezione come gallerie d’arte e hotel.

Tanti gli eventi in programma e anche qualche importante novità.

La prima riguarda la mission di Altaroma, sempre più votata allo scouting e alla promozione dei nuovi talenti, che quest’anno lancia il nuovo progetto Showcase che vedrà alternarsi al museo MAXXI, durante i 4 giorni del calendario, 40 giovani designer che avranno l’opportunità di presentare le proprie collezioni e raccontare i propri progetti a buyer e addetti ai lavori italiani e internazionali.

Torna ovviamente la consolidata collaborazione con Coin Excelsior, mentre si aggiunge un nuovo progetto che racconta uno spaccato della creatività di Roma nelle sue molteplici sfaccettature e che troverà la sua rappresentazione nell’exhibition centre della nuova Rinascente di via del Tritone: è il progetto “Roman’s Romance – The exhibition” con le creazioni di couturier, costumisti e giovani designer romani.

Numerosi i brand e le maison del calendario che, dopo aver partecipato alle precedenti edizioni di Altaroma e aver mosso i primi passi in alcuni progetti di sostegno ai giovani designer hanno trovato un nuovo sviluppo e una evoluzione nel calendario della manifestazione.

In apertura troviamo il giovanissimo couturier Filippo Laterza, che sfilerà per la prima volta con la sua collezione S/S 18 mentre, tra le collaborazioni internazionali,  si inserisce quella con il Consolato Britannico che vedrà sfilare la designer Sadie Clayton, già selezionata in una precedente edizione di A.I. Artisanal Intelligence.

Sadie Clayton

Come sempre il programma è configurato in tre sezioni:

  • Fashion Hub, dedicata a scouting, formazione e promozione della creatività emergente.
  • Atelier, contenitore di sfilate e presentazioni di maison di couture, neo-couture, piccoli atelier, sartorie e artigianalità.
  • In Town, destinata a iniziative e attività connesse alla moda che, durante la manifestazione, colgono l’occasione per promuoversi e instaurare contatti utili al proprio business in città.

Ma vediamo insieme il programma di questa edizione di AltaRoma per non perderci nulla.

Altaroma 2018: la moda romana del Fashion Hub

Il Fashion Hub rappresenta la sezione più fresca e sperimentatrice di Altaroma: votato allo scouting, alla formazione e alla promozione della creatività emergente, prevede nello specifico una serie di interessantissimi eventi.

Da segnalare, come già annunciato, il progetto Showcase dedicato ai brand italiani emergenti di abbigliamento, accessori e gioielleria fondati da non più di dieci anni.

In questa prima edizione esporranno le loro collezioni presso il Corner MAXXI dal 25 al 28 gennaio i brand:

  • 16 R, Casamadre, Gilberto Calzolari, Alessandra Giannetti, Noshi, Anna Porcu, Benedetta Bruzziches, Frenzlauer, Luisa Tratzi e Trenta7 (Giovedì 25);
  • Morfosis, Aroma 30, A-Lab Milano, Quattromani, Co.Ro., Delirious, Pugnetti Parma, The Dots, Bams e Lamperti Milano (Venerdì 26);
  • Greta Boldini, Asciari Milano, Angelia Ami, Silvio Betterelli, Flaminia Barosini, Gaetano Pollice,
    Maria Lamanna, Supermarket Bag, Manfredi Manara e Annie (Sabato 27),
  • Italo Marseglia, Nadiamari, Avaro Figlio, Edithmarcel, Isla Fontaine, 011eyewear, Visone, Woobag, Demanumea e Susana Traca Milano (Domenica 28).

Giunge poi alla sua settima edizione la collaborazione tra Altaroma e il premium contemporary department
store Coin Excelsior, a sostegno del talent scouting e della concreta opportunità di creare un link tra designer e clienti finali, che vedrà sfilare la collezione F/W 18-19 del brand Greta Boldini.

Coin Excelsior

Protagonista di “Fashion is Great”, progetto dedicato al tema della diversità, sarà poi l’eclettica stilista britannica Sadie Clayton che presenterà la propria collezione F/W 18-19 facendo sfilare modelle “diverse” per taglia, abilità, etnia ed età.

Prosegue poi la sinergia con “Portugal Fashion” con una sfilata collettiva dei designer portoghesi David Catalan, Inês Torcato e Nycole, mentre come da tradizione ci sarà ampio spazio anche per le Accademia: l’Accademia Costume & Moda, l’Accademia Altieri, l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, l’Accademia di Belle Arti di Roma, l’Accademia Koefia e l’Accademia Moda Maiani infatti avranno l’opportunità di presentare il proprio lavoro
e le collezioni di giovani studenti.

Tra le iniziative dedicate a talenti emergenti e giovani creativi torna il progetto “Portfolio Review”, giunto alla
sua quinta edizione, rivolto a chi inizia ad affacciarsi al fashion system da diverse angolature artistiche:
designer, illustratori e, per la prima volta, progetti moda sostenibili.

 

Altaroma 2018: la moda romana in Atelier

La sezione Atelier, contenitore di sfilate e presentazioni di maison di couture, neo-couture, piccoli atelier, sartorie e artigianalità, è sicuramente la sezione più tradizionale e ricercata di AltaRoma. Grandi nomi in elenco anche nell’edizione di Altaroma 2018.

Tra questi troviamo Filippo Laterza che presenterà la sfilata “Opera Orientale”, collezione di Haute Couture S/S 18,

Filippo Laterza

ma anche un grande ritorno, un tributo a Francesco Scognamiglio che celebra i 20 anni della sua Maison con una sfilata- evento 1998-2018: una storia, scritta da abiti-icona e dalla nuova collezione couture, che sfilerà nelle sale de La Galleria Nazionale domenica 28 gennaio.

Torna poi il progetto A.I. Artisanal Intelligence che presenta “A.I. – 50YEARSLATER”, ovvero 50 anni dopo il 1968: la moda come codice di lettura della generazione attuale, figlia o nipote di quei rivoluzionari che hanno scardinato un sistema. Nella suggestiva cornice de La Galleria Nazionale, esporranno le proprie creazioni gli studenti
provenienti da Polimoda, Accademia di Costume e Moda, IUAV, IED Roma, Koefia, NABA,
Domus Academy, Accademia Belle Arti di Roma e Accademia Belle Arti di Napoli.

Sulle passerelle capitoline presenteranno le proprie collezioni due dei più importanti couturier storici della capitale, Gattinoni e Renato Balestra, ma sfileranno inoltre le collezioni di alta moda di Camillo Bona, Nino
Lettieri e Sabrina Persechino.

Abiti Camillo Bona

 

Abiti Gattinoni

 

Abiti Sabrina Persechino

Altaroma 2018: la moda romana In Town

La terza ed ultima sezione di AltaRoma 2018 è destinata a iniziative e attività connesse alla moda che, durante la manifestazione, colgono l’occasione per promuoversi e instaurare contatti utili al proprio business in città.

Nell’Auditorium del Museo MAXXI si terrà il terzo appuntamento con il talk “Roman’s Romance”, che ospiterà una conversazione tutta al femminile tra Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa della maison Dior, Barbara Modesti, giornalista, Paola Ugolini, curatrice, e Cristiana Collu, direttore de La Galleria Nazionale, volta a sottolineare il valore inestimabile di Roma come luogo della creatività.

Roma protagonista di talk, esposizioni e anche di una guida: ROMA MAXIMA – edita da Le Guide di Repubblica – racconta in chiave innovativa alcune tra le perle nascoste della Città Eterna, alla scoperta di laboratori storici e nuovi atelier.

La sezione In Town, energica e vivace, permea le vie storiche della città con performance, opening di boutique e presentazioni in atelier. Approcci innovativi generano un processo evolutivo che valorizza l’eccellenza del sistema moda, impulso creativo, produttivo ed economico per la città e per il nostro paese.

Io inizio il count-down 😉


Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: