to top

Miss Italia è morta? Declino di un fenomeno di costume italiano


Non sono Nietzsche, quindi la mia domanda (retorica in realtà) non penso mi farà accusare di eresia. E d’altronde Miss Italia non è Dio ed è chiaro che non mi riferisco alla ragazza vincitrice del concorso, bensì al format stesso. E mi scuso fin d’ora se qualcuno si sentirà offeso da questo mio articolo che è solo un punto di vista personale, sia ben chiaro, ma ho il viziaccio di dire sempre quello che penso, e quindi eccomi qui a dire la mia.
Ma procediamo con ordine.
Ieri sera vegetavo allegramente sulla poltrona, sintonizzata su Hunger Games (visto e stravisto, ma non c’era altro!) quando, al momento della pubblicità, durante il consueto zapping d’ordinanza, arrivo casualmente su La7 e toh chi ti vedo! Una tiratissssima (sì, con 4S come l’Iphone) Simona Ventura, che non vedevo dai tempi di XFactor su Rai2 (non ho Sky, quindi parliamo di qualche tempo fa) che mi presentava nientepopodimenoche Miss Italia! Al che, facendo mente locale e rendendomi conto che di Miss Italia ne avevo perso le tracce almeno un paio di anni fa, noto con stupore che si trattava già della finale e che sì, ero proprio sul La7. Ora, io sarò pure arretrata televisivamente parlando, ma ero rimasta alle 4/5 serate di Miss Italia su Rai1, con tutta la tiritera sulla serata moda, la serata interviste, la serata eliminazione, blablabla. Già che la cosa si fosse ridotta ad una sola serata e per di più spostata da Rai1 a La7 mi suonava strana. Ma il peggio doveva ancora venire, parafrasando al contrario Ligabue. Perché in fondo ci sta di ridimensionare un pò la cosa, 5 serate in effetti erano un pò troppe. Ma quel pò di Miss Italia che ho visto ieri sera vi assicuro che andava al di là del ridimensionarne la durata.

222659003-670614fd-02d4-4a3e-a432-eccc5866f151
Innanzitutto la giuria era il peggior assortimento che si potesse sperare, partendo da Preziosi (al quale veniva l’occhio lucido ogni qual volta le ragazze gli sfilavano davanti e si impappinava dicendo nomi di donne a caso), passando per un tatuatissimo Emis Killa che era meglio se rimaneva al delirio che c’era a Maracanà, fino ad arrivare a Sandro Mayer che, bontà sua, l’unica cosa intelligente che ha saputo dire è stata “Simona il tuo abito è splendido, di chi è?” e lei tutta gongolante “Di Ermanno Scervino!!!! Ehhh…finchè dura…” (Come Ventura, scusi?!)

miss-italia-2014-la-giuria
Di altro livello l’unica giurata donna, ovvero Alena Seredova, che in effetti ha posto alle ragazze delle domande di un certo spessore tipo “Se avessi la bacchetta magica cosa cambieresti nel mondo?” che equivale praticamente a chiedere “A chi vuoi più bene, a mamma o papà?” oppure a “Secondo te la fata Turchina si tingeva i capelli o era azzurra naturale?”.
Ma se gli abiti di Scervino indossati dalla Ventura erano splendidi, altrettanto non si può dire di alcune mise scelte per i vari gruppi di ragazze, acconciate come se fossero delle bambole senza cervello.

232732011-af0eb060-8415-412e-bc6d-cc88914ca1f1

222659584-875c05a7-62e5-4042-af8f-722b65066e0f

Fanno eccezione gli splendidi abiti firmati da Maria Celli indossati durante la fase finale della serata che davvero hanno spiccato per bellezza e raffinatezza

10628599_10203619373299032_5493448829356319419_n

e qualche altra eccezione.

222659197-3f08296a-c37f-418d-b09b-986c99aec47e

225008713-c2e6adde-66e1-4c20-8f5a-6c12b925f186
Ma che dire del momento in cui la Ventura, rivolgendosi ad una delle ragazze eliminate (tale Rosaria Aprea, purtroppo nota alle cronache perché vittima di violenza da parte del fidanzato che l’è costata la milza) le ha chiesto di parlare della sua terribile esperienza, continuando ad insistere nonostante si vedesse lontano un km che la ragazza, piuttosto che risponderle, l’avrebbe fatta volentieri a lei la violenza. Della serie “basta che si fa audience, raschiamolo bene questo barattolo”.

231150142-ceffc995-f118-4ffc-8dba-0cc2e17cb183
La concludo qui: di solito sono un’attenta osservatrice e mi sento di dire che ‘sto benedetto format non va più. I tempi sono cambiati, il pubblico è cambiato e anche il concorso deve cambiare. Basta con queste sfilate di giovani donne ammiccanti sottoposte a domande insulse da parte di giurie accroccate; basta sfilate in costume striminzito tanto per catturare l’attenzione maschile; basta stacchetti melensi e noiosi per mostrarne il talento canoro e ballereccio che tanto si sa che è tutto registrato. Basta con tutti questi clichè ormai obsoleti che potevano andar bene quando le donne avevano un altro ruolo nella società, magari quello di mamma e moglie, di fidanzatina perfetta, di ragazza della porta accanto. Ora le donne, scusate l’eufemismo, hanno tirato fuori le palle e di vedere queste ragazze costrette invece a tenersele negli slip del costumino striminzito per apparire dolci ed indifese, si sono stufate. E’ anacronistica come cosa, lo riconoscete? E non saranno certo le urla della Ventura, i tatuaggi del rapper in giuria e il taglio stile realiy (ma basta!!!) a salvare il tutto.
Quindi sì, secondo me Miss Italia è morta. Il format è morto. E se non verrà modificato sarà destinato a finire nel dimenticatoio. Amen.
Ah, sì scusate, forse voi volevate sapere chi ha vinto.

Mi spiace, ma dopo l’ennesima inquadratura sul parrucchino di Mayer ho rimesso su Hunger Games.

To translate the post, click your flag:  

Vi è piaciuto questo post e volete rimanere sempre aggiornati sugli eventi e le altre fashion news? Seguitemi su FACEBOOK

  • NonnaSo

    e hai fatto bene! a dirla tutta. e a girare dopo il parrucchino… io Miss Italia non l’ho mai vista, e a ben vedere ho avuto ragione, giudicando dagli screenshot che hai messo… 🙁 che tristezza. ora aspettiamo che passi di moda anche sanremo e poi festeggiamo la fine della tv spazzautra

    settembre 15, 2014 at 9:28 am Rispondi
    • BlondyWitch

      Ehhh amica. Sono rimasta incollata su la7 spinta dalla curiosità di vedere se fosse cambiato qualcosa rispetto all’ultima volta che avevo visto Miss Italia. Direi che non è cambiato nulla, a parte la durata. Aivoglia che i giornali gridano al miracolo del risollevamento dell’audience grazie alla Ventura (pare che l’anno scorso l’edizione sia stata agonizzante)…secondo me peggio di così non si può. Idem Sanremo, gli do altri due anni sì e no.

      settembre 15, 2014 at 10:07 am Rispondi
      • NonnaSo

        Ma si anche la venuta ormai ha rotto, come tutti i vecchi format rai. Siamo in un paese di vecchi e bigotti che non fanno innovazione, però, quindi resistono anche con la cancrena addosso ste robe.. Io personalmente accendo la tv 1 volta l’anno, per pechino express. Per il resto guardo solo DVD.

        settembre 15, 2014 at 10:22 am Rispondi
        • BlondyWitch

          Io lo dico qui e qui non lo nego: l’unica cosa che seguo in tv sono i Cesaroni. Mi fanno ridere! Ebbene sì! Ora posso andare alla gogna 😀

          settembre 15, 2014 at 10:40 am Rispondi
          • NonnaSo

            Ahahaha ma dai ci sta ahahahaah

            settembre 15, 2014 at 11:22 am
  • Daniel Saintcall

    Anche se non l’ ho visto ora posso dire che ho una ragione in più per non vederlo . Se prima Miss Italia era una cosa bella da vedere . Adesso devi solo chiudere gli occhi e non vederlo più .

    settembre 15, 2014 at 9:35 am Rispondi
    • BlondyWitch

      Purtroppo al momento è così Daniel. Come tante altre cose in Italia d’altronde. A forza di chiudere gli occhi prima o poi andremo a sbattere però!

      settembre 15, 2014 at 10:08 am Rispondi
  • il volo di una farfalla

    non ho seguito quest’anno Miss Italia, sinceramente non sapevo nemmeno ci fosse ma dalle foto che hai messo, MEGLIO COSI!!

    settembre 15, 2014 at 11:54 am Rispondi
  • classyandcurvy

    è molto interessante questo articolo, io non l’ho visto, ho letto dell’evento e dei cambi, ma non mi attirava per nulla. P.S. ieri sera su LAF il canale tv feltrinelli è iniziata “The Paradise”, un british period drama bellissimo e fatto molto bene, qualcosa di meglio c’era 🙂 almeno x me

    settembre 15, 2014 at 4:51 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Mmmh interessante! Darò una sbirciatina allora 🙂 lo fanno la domenica?

      settembre 15, 2014 at 7:34 pm Rispondi
      • classyandcurvy

        si, io l’ho visto già in inglese, è molto bello, se ti piacciono le fiction in costume,kiss

        settembre 15, 2014 at 8:12 pm Rispondi
  • emma york

    Ahahahah be’ io dal Canada non la posso vedere Miss Italia e ne sono ben contenta. Ma trovo la tua analisi corretta e acuta e sti gran cavoli se qualcuno si sentisse offeso da cio’ che hai scritto in quanto e’ la verita’ 😉
    Ottima la riduzione da 5 a 1 serata; manco I Mondiali durano cosi ‘ tanto!
    100 punti alla nostra streghetta bionda, bel post cara
    Un bacione

    settembre 15, 2014 at 10:52 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Grazie tesoro! :* be ma in Canada siete fortunati allora! Vi risparmiate anche Sanremo e il discorso di fine anno a reti unificate? 😀

      settembre 16, 2014 at 10:20 pm Rispondi
      • emma york

        Esattamente cara!! Un minuto di silenzio per voi nel Bel Paese che ve li dovete sorbire tutti 😉
        Un bacione

        settembre 17, 2014 at 3:01 am Rispondi
        • BlondyWitch

          Ahahah dai se vuoi ci penserò io a tenerti aggiornata 😀 😉

          settembre 17, 2014 at 8:11 pm Rispondi
          • emma york

            Ovvio!!! Ci conto, ormai sei il mio specchio sulla situazione mondana e modaiola italiana!

            settembre 17, 2014 at 8:19 pm
          • BlondyWitch

            Contaci amica 😉 e tu però tienimi aggiornata sulle tue vicissitudini canadesi ♥

            settembre 17, 2014 at 11:19 pm
  • andoutcomesthegirl

    per quanto mi riguarda, sì, è morta. ma da un pezzo! già poi il fatto che è passata dalla rai a la7 ormai preannuncia il declino definitivo…

    settembre 16, 2014 at 10:55 am Rispondi
    • BlondyWitch

      Grazie mille per essere passata a lasciare la tua opinione 😉

      settembre 16, 2014 at 3:54 pm Rispondi
  • thefashionistile

    non si poteva guardare assurdo, un obrobrio, forse credono che gli spettatori siano stupidi? le domande fatte non si potevano ascoltare ed ho visto il programma per soli 5 minuti!!!! inpossibile!!!

    settembre 16, 2014 at 10:59 am Rispondi
    • BlondyWitch

      Antonio caro, pensa che se leggi le opinioni sulla stampa è stato un successone!!! Questo vuol dire che ormai si fa passare per buono anche ciò che non lo è, basta che venga veicolato dai “mezzi” giusti. Menomale che noi spettatori stupidi non lo siamo affatto e ci facciamo la nostra opnione 😉 Un abbraccio!

      settembre 16, 2014 at 3:55 pm Rispondi
      • thefashionistile

        giusto… ben detto, pensa che già prima io non lo guardavo figuriamoci ora!!!

        settembre 17, 2014 at 6:20 am Rispondi
  • martina caruso

    Anche a me non è piaciuto proprio come ha condotto la Ventura !
    New post >http://mcaruso930.blogspot.it/2014/09/pietre-brillanti-e-tanto-colore-il.html
    Ti aspetto

    settembre 16, 2014 at 11:25 am Rispondi
    • BlondyWitch

      Grazie per essere passata Martina e per la tua opinione. Passo al più presto da te 😉 Baci!

      settembre 16, 2014 at 3:56 pm Rispondi
  • wwayne

    Per me i momenti più bassi della serata sono stati il balletto improvvisato della Ventura sul rap di Emis Killa e soprattutto quando una miss ha accettato di imitare il suono della scimmia. Della serie “venderei la mamma per apparire.”
    Ah, poi la 19 aveva un abito davvero di cattivo gusto, totalmente trasparente e con solo due tondini da burlesque a coprirle i capezzoli, come se bastassero quelli a rendere meno indecente il vestito. A quel punto era meno ipocrita farla sfilare in topless. E da come si atteggiava dubito che la cosa le avrebbe causato il benché minimo imbarazzo.

    settembre 16, 2014 at 9:59 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Mmh vedo che anche tu non hai avuto buone impressioni….e dire vhe all’inizio mi ero pure fatta scrupolo a scrivere l’articolo temendo che non fosse piaciuta solo a me…mi rincuorate 😀

      settembre 16, 2014 at 10:16 pm Rispondi
      • wwayne

        Anche se tu fossi stata l’unica a non apprezzare il programma, avresti dovuto comunque scrivere l’articolo. Bisogna avere sempre il coraggio delle proprie opinioni. Grazie per la risposta! : )

        settembre 17, 2014 at 7:02 am Rispondi
        • BlondyWitch

          Grazie a te per aver dato voce a quello che é stato un mio pensiero 🙂 Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie scelte..e delle proprie opinioni! 😉 :* baci grandi

          settembre 17, 2014 at 8:10 pm Rispondi
      • wwayne

        http://athenabrunap.wordpress.com/2014/09/18/pubblicita-carpisa/
        Nei commenti al post ho scritto le mie opinioni in merito. Tu invece che ne pensi?

        settembre 18, 2014 at 3:20 pm Rispondi
        • BlondyWitch

          Scusa il ritardo, ma prima di risponderti ho letto tutto con attenzione. Devo dirti che conoscevo già questa storia della borsa “nobloggernoinfluencer” e che durante la VFNO regalavano anche i pallocini con la stessa scritta. A parte l’oggettiva bruttezza del giallo e nero ammetto che la cosa non mi ha toccato per nulla. E ti dico perché: innanzitutto perché non ho relazioni con i brand, nel.senso che io scrivo di quello che voglio e non facendo outfit loro non sono interessati a me al momento. E men che mai sono una che influenza le masse…:D Quindi non rientro nel.range del loro messaggio. E dunque non mi tange minimamente. Se poi vogliamo parlare di mktg allora ti stupiro’ dicendoti che secondo me hanno fatto una genialata. Nel marketing sono le emozioni che susciti a manovrare i comportamenti delle persone e a guidare il loro istinto all’acquisto. E le emozioni negative sono più forti di quelle positive. Dunque con quel messaggio cosi aggressivo si sono conquistati l’attenzione di un pubblico molto vasto che comprende sia la gente normale che magari se ne frega delle bloggers, sia le contro bloggers vere e proprie e sia…le blogger stesse! Vuoi mettere la soddisfazione di dire “ah si? Allora mo io che sono blogger mi compro la borsa e faccio quella alternativa che va controcorrente! “. Infine. Io sono d’accordissimo sul messaggio. Ognuno deve seguire il proprio stile nella vita e non certo pendere dalle labbra di altri. Ma é scontato dirlo. Quindi in definitiva. ..é stata solo una campagna di mktg per far parlare di sé e visto che ne stiamo parlando e se ne parla parecchio…hanno ottenuto quello che volevano. 😉

          settembre 18, 2014 at 10:31 pm Rispondi
          • wwayne

            Il tuo commento è stato illuminante: non avevo nemmeno preso in considerazione l’idea che questo polverone potesse essere stato provocato volontariamente. Comunque, il dubbio che si tratti di una situazione sfuggita di mano a Carpisa mi rimane. E la verità ovviamente non la sapremo mai. A presto! : )

            settembre 19, 2014 at 3:49 am
          • BlondyWitch

            A presto e grazie per avermi dato questo interessante spunto di discussione :*

            settembre 22, 2014 at 1:42 pm

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: