to top

Saldi Time: dimmi cosa acquisti e ti dirò come sei


For the English version of the post, click here: Sale Time

Tempo di saldi: chi di voi ancora non è stata risucchiata dal classico vortice del consumismo sfrenato di fronte alla scritta “META’ PREZZO” o “SCONTO DEL 70%” alzi la mano. Ok, eccomi, presente. Confesso di avere un rapporto abbastanza controverso con il famoso periodo dei saldi, da una parte li amo, dall’altra li odio. In ogni caso, tralasciando le mie fissazioni personali, la cosa che mi sono chiesta in questi giorni, leggendo e sentendo vari commenti sull’argomento, è stata: cosa guida il comportamento di acquisto di una donna, soprattutto in periodi in cui, invogliate dai prezzi al ribasso, ad un acquisto (o anche più di uno) non si rinuncia?

Image

Ho scoperto che esiste uno studio neozelandese, condotto da un’équipe di ricercatori della University of Canterbury, guidato dalla psicologa Jessica Boyce ed effettuato su un campione di 290 donne che svela un punto di vista molto interessante: sembrerebbe che  le donne più inclini ad acquistare accessori (borse, scarpe, ecc.) anziché vestiti, sarebbero più insicure e dotate di scarsa autostima.

Per trovare ulteriore conferma alla loro tesi, i ricercatori avrebbero chiesto ad un campione di mille americane cosa provassero guardando delle modelle: dalle risposte è emerso che le donne che provavano maggiore insicurezza erano proprio quelle che possedevano più scarpe. Praticamente il comportamento di acquisto di noi donne sarebbe guidato non da strabilianti tecniche di marketing, quanto dall’insicurezza nei confronti della nostra fisicità. Come a dire: “se non posso avere il corpo perfetto di una modella, tanto vale non comprare un abito, bensì un bel paio di scarpe o una borsa”.

Image

Sarebbe lo stress derivante dal doversi misurare con abiti che non starebbero perfettamente a pennello o la famosa e temibile prova specchio con mini e shorts (ebbene sì, non c’è solo quella della prova costume), a spingere le donne a prediligere determinati acquisti anziché altri.

Fossimo tutte come le modelle di Valentino…

Image

Comprare vestiti, sempre secondo lo studio neozelandese, sarebbe più angosciante per chi teme di confrontarsi con dei canoni femminili a cui si sente di non corrispondere, mentre lo shopping di accessori risulterebbe più distensivo e rilassante. Oltretutto distogliere l’attenzione dalla propria fisicità esibendo accessori glamour sembrerebbe una delle scorciatoie più utilizzate.

Sarà per questo allora che noi tutte amiamo riempirci la casa di scarpe e borse? Perché siamo tutte delle insicure? Io non credo. Forse inconsciamente ci sono degli elementi psicologici che ci guidano all’acquisto, ma voglio sperare che non siano solo le nostre insicurezze a guidarci, ma piuttosto i nostri gusti ed esigenze.

Oltretutto le immagini di pochi giorni fa riprese a Roma e Torino, in cui orde di ragazze, letteralmente in mutande, incuranti del freddo e della forma fisica, stavano in fila da Desigual per accaparrarsi abiti gratis, sembrano smentire questo studio. Tutto mi sembravano fuorchè donne insicure e timorose di mostrarsi!

Desigual Roma

Image

Desigual Torino

Image

Voi che ne pensate? E soprattutto, cosa acquisterete (o avete già acquistato) durante questi saldi?

Aspetto le vostre opinioni! 😉


  • lillyslifestyle

    Non farmici pensare, non ho ancora avuto tempo di fare un salto -_-

    gennaio 7, 2014 at 7:37 pm Rispondi
    • BlondyWitch

      Idem! 🙂 Di questo passo, con la fortuna che mi ritrovo, arriverò quando avranno finito tutto 😀

      gennaio 7, 2014 at 7:46 pm Rispondi

Rispondi

BlondyWitch by Claudia Giordano - Moda e Tips di Fashion Marketing | © Copyright 2017 |
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: